Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Viaggi all’estero? Ecco dove si può (e come): tutte le regole, paese per paese

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 1 Giu. 2020 alle 09:03 Aggiornato il 1 Giu. 2020 alle 14:35
36
Immagine di copertina
Máté Markovics da Pixabay

I vari Paesi europei si preparano all’estate cercando di proteggere le mete più battute da una nuova ondata del virus e allo stesso tempo provando a investire in un turismo sostenibile. Cambiano le regole dei viaggi all’estero. Dal tre giugno saranno consentiti gli spostamenti da e per tutti gli Stati membri dell’Unione europea ma ognuno dei diversi Paesi UE sta prendendo delle precauzioni per garantire la salute dei propri cittadini.

Le nuove regole per i viaggi all’estero

La Grecia ha imposto alcune limitazioni stringenti per chi proviene da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia fino al primo luglio. In seguito saranno ammessi voli su tutti gli aeroporti ma con test casuali all’ingresso dei visitatori. In un secondo momento verrà annunciato se ci saranno ulteriori restrizioni relativi ad altri Paesi, mentre dal primo luglio saranno consentiti anche gli arrivi via mare altrimenti vietati prima.

Cipro invece mantiene le frontiere chiuse per l’Italia. Da Luglio invece potranno recarsi nell’isola i cittadini provenienti da diversi altri Paesi europei.

la Spagna dovrebbe aprire ai turisti a luglio ma Pedro Sanchez ha annunciato che i due punti focali del nuovo modo di pensare le vacanze in Spagna saranno la sostenibilità ambientale e la sicurezza sanitaria.

In Croazia – altra meta particolarmente battuta per le vacanze degli italiani – sarà necessario garantire la prenotazione degli alberghi ma non sarà possibile passare per la Slovenia in quanto Lubiana mantiene le frontiere chiuse.

Austria e Svizzera invece hanno chiuso le frontiere a chi proviene dall’Italia. Vienna aperta solo per motivi di lavoro e con una quarantena di 14 giorni mentre la Svizzera potrebbe aprire solo a partire dal 6 luglio.

Dall’8 giugno 14 giorni di quarantena anche per chi arriva in Belgio, Irlanda, Malta, Gran Bretagna e Polonia che dovrebbe allentare le restrizioni a partire dal 13 giugno ma non per l’Italia che resta ancora osservata speciale. La Germania allenterà le restrizioni dal 15 giugno. Per il momento l’ingresso a Berlino è consentito soltanto ai cittadini residenti(stranieri e tedeschi) o che abbiano comprovati motivi per entrare nel Pese. Così come in Francia dove soltanto chi ha la residenza principale nel Paese può per il momento entrare. Le restrizioni non valgono per personale delle missioni diplomatiche e consolari, lavoratori transfrontalieri, operatori sanitari impegnati nella lotta al COVID-19. Anche la Francia, come la Germania, punta ad allentare le misure dal 15 giugno.

LEGGI ANCHE

1.Quest’estate potremo viaggiare all’estero? Ecco la situazione, paese per paese\2. Coronavirus in Italia, ultime notizie.

36
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.