Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Tecnologia

WhatsApp si potrà usare senza avere lo smartphone collegato

Immagine di copertina

Rivoluzione in arrivo in casa WhatsApp. La popolare app di messaggistica ha comunicato il lancio di una nuova importante funzionalità, per ora solo in versione beta per un numero limitato di utenti: sarà possibile accedere a WhatsApp senza che il proprio smartphone sia necessariamente collegato alla rete. Si potrà quindi usare WhatsApp web o l’app desktop anche senza l’utilizzo di un telefono nelle vicinanze.

Al momento infatti, come sanno bene tutti gli utenti della chat di proprietà di Facebook, non è possibile accedere a WhatsApp senza passare attraverso lo smartphone. In futuro dunque questo limite sarà un lontano ricordo. Il tutto mantenendo la protezione della crittografia end-to-end. Dover avere il proprio smartphone collegato alla rete per accedere alla app da altri dispositivi a volte può presentare delle difficoltà, se per esempio la batteria è quasi scarica o si ha una cattiva connessione internet.

Fastidi che verranno superati con la nuova versione beta dell’app per cui ogni dispositivo avrà invece una chiave per realizzare queste operazioni, garantendo comunque la sincronizzazione di tutte le informazioni come contenuti delle chat e contatti, su tutti i dispositivi. Per riconoscere i vari device collegati allo stesso account (fino a un massimo di 4) la prima volta servirà la scansione di un QR Code e una successiva autenticazione biometrica. La funzionalità è ora attiva per un ristretto numero di iscritti al programma di versioni beta e dovrebbe essere rilasciata ufficialmente in futuro. Gli utenti di WhatsApp saranno anche in grado di effettuare e ricevere chiamate e videochiamate su questi dispositivi con crittografia end-to-end.

Ma le novità per gli amanti della popolare app non finiscono qui. Dopo aver introdotto la velocizzazione nella riproduzione dei messaggi vocali, molto apprezzata dagli utenti, WhatsApp è al lavoro anche su altri aggiornamenti: tra questi la possibilità che i contenuti si eliminino dopo un certo periodo di tempo o che le immagini si distruggano una volta visualizzate dal destinatario, come già avviene su altre applicazioni.

Leggi anche: WhatsApp, il trucco per renderti invisibile anche quando sei online

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Un cloud europeo alternativo a quello delle Big Tech: intervista all’italiano che ci sta lavorando
Tecnologia / Soldo: la piattaforma smart per l’automazione dello spend management in azienda
Tecnologia / Instagram Business: strategie, approcci ed errori da evitare nel libro di Giò Fumagalli
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Un cloud europeo alternativo a quello delle Big Tech: intervista all’italiano che ci sta lavorando
Tecnologia / Soldo: la piattaforma smart per l’automazione dello spend management in azienda
Tecnologia / Instagram Business: strategie, approcci ed errori da evitare nel libro di Giò Fumagalli
Tecnologia / WhatsApp, arrivano i sondaggi: ecco come funziona
Economia / Twitter, l’aut aut di Musk ai dipendenti: “Lavorate duro o siete licenziati”
Tecnologia / Altro che password sicure, ecco quali sono quelle più utilizzate nel mondo e in Italia: la sorprendente classifica
Cronaca / Artemis, lanciato il razzo Nasa: primo passo per il ritorno sulla Luna
Economia / La manager di Twitter che dorme in ufficio è sopravvissuta ai licenziamenti
Tecnologia / Twitter fuori controllo dopo le decisioni di Musk: anche Gesù Cristo ha la spunta blu
Tecnologia / Philip Morris International presenta in Italia il nuovo IQOS ILUMA: la rivoluzione nel mondo IQOS