Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Intrappolati nella bolla: perché è pericoloso informarsi solo su Facebook

Immagine di copertina
Credit: REUTERS/Michael Dalder

Vediamo solo quello che ci piace, senza dialogo e confronto. In uno spazio popolato dai nostri simili, il nostro pensiero non viene mai messo in discussione: così l’algoritmo di Facebook mette in pericolo la democrazia

Da anni sentiamo parlare di algoritmi dei social media, senza mai capire veramente la portata e il pericolo che rappresentano per la società, l’informazione e l’educazione dei cittadini. Gli attuali algoritmi per la visualizzazione di contenuti sono strumenti sofisticati di raccolta e analisi dei dati, che permettono di far vedere all’utente contenuti sempre più precisi ed efficaci nel raggiungere determinati scopi: aggiungere un prodotto al carrello, aumentare l’engagement, ecc.

Ma questi algoritmi generano anche delle bolle da cui è difficile uscire: anche se siamo teoricamente collegati con tutto il mondo, ci isoliamo in un recinto a nostra immagine e somiglianza dove tutti i nostri pregiudizi, così come le nostre opinioni (che siano fondate o meno), trovano immediatamente riscontro e approvazione. Il problema attuale è che i principali social non hanno il controllo del funzionamento degli algoritmi, per un semplice motivo: è difficile capire quale dei parametri nato per creare maggiori interazioni e coinvolgimento da parte degli utenti sia funzionale non solo alla monetizzazione per la piattaforma, ma anche alla proliferazione di fake news. Particolarmente efficaci nel generare engagement si sono rivelate infatti le teorie del complotto…

Continua a leggere l’articolo sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Metaverso, venduto uno yacht virtuale per 650mila dollari
Tecnologia / Aumentano i clienti Fastweb mobile: tutte le informazioni sull’operatore
Tecnologia / Scontrino elettronico e fatture elettroniche dal tuo E-commerce: Gestisco Italia l’ha reso possibile!
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Metaverso, venduto uno yacht virtuale per 650mila dollari
Tecnologia / Aumentano i clienti Fastweb mobile: tutte le informazioni sull’operatore
Tecnologia / Scontrino elettronico e fatture elettroniche dal tuo E-commerce: Gestisco Italia l’ha reso possibile!
Tecnologia / Cloud senza regole (per i giganti del web)
Tecnologia / Big Tech vs Stato: lo strapotere di Amazon, Facebook & co. e la nuova sfida geopolitica globale
Tecnologia / Il futuro incerto dell’intelligenza artificiale
Tecnologia / “Hey Facebook, ho creato il Metaverso nel 1994: era terribile. Ma oggi è peggio”
Economia / Digital marketing: aumentare vendite e fatturato grazie all’online
Tecnologia / Tegola per Zuckerberg, una piccola azienda di pc ha già registrato il marchio Meta: “Dateci $20 milioni”
Tecnologia / Con Cloud, 5G e IOT (uniti allo smartworking) cybersicurezza a rischio