Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Vuelta 2021, seconda tappa: Philipsen beffa Jakobsen all’ombra della cattedrale

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Il belga Jasper Philipsen (Alpecin Fenix) ha vinto la seconda tappa della 76esima Vuelta Espana lungo i 167 chilometri da Calaruega a Burgos. Il fiammingo ha preceduto di mezza ruota l’olandese Fabio Jakobsen (Deceuninck Quick Step) con l’australiano Michael Matthews (BikeExchange) che si è piazzato terzo. Praticamente, immutata la classifica generale con lo spagnolo Alex Aramburu (Astana Premier Tech) che ha ridotto il suo distacco dalla maglia rossa Primoz Roglic (Jumbo Visma) portandosi a soli 4″ grazie ai due secondi d’abbuono conquistati al traguardo volante posto a 16 chilometri dal traguardo. Lo sloveno Jan Tratnik (Bahrain Victorious) conserva la terza posizione a 8″ dal connazionale leader.

Questo lo scarno resoconto di una tappa corsa fortemente al risparmio anche in considerazione di ciò che aspetta i corridori domani quando andrà in scena la terza frazione, la più lunga di questa edizione della Vuelta. Da Santo Domingo de Silos a Espinosa de los Monteros corrono 202 chilometri. Fino ai meno 25, sarà tutta pianura. Poi comincerà un finale esplosivo che culminerà nei 7.600 metri finali del Picon BIanco, pendenza media del 9 per cento con l’ultimo chilometro ad un terrificante 18 per cento. Vedremo se già domani sera qualcuno dovrà riporre nel cassetto i sogni di gloria.

Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Sport / Tour de France 2022: Laporte salva l’onore della Francia
Sport / Tour de France 2022: L’Hautacam consacra Vingegaard
Sport / Ciclismo, Vingegaard mette le mani sul Tour de France
Sport / Tour de France 2022: ai canadesi piacciono i Pirenei
Sport / Italia Belgio streaming e diretta tv: dove vedere la partita degli Europei di calcio femminile
Cronaca / Controllo al calciatore del Milan Bakayoko: polizia accusata di razzismo. Il video virale
Sport / Tour de France 2022: soffrono i Vesponi, vincono i Capelloni