Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Tour de France 2021: poker di cadute, vince Merlier

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Tim Merlier (Alpecin Fenix) ha vinto la terza tappa del del 108esimo Tour de France, lungo i 183 chilometri pianeggianti ancorché tortuosi da Lorient a Pontivy. Il belga, già vincitore quest’anno della frazione di Novara al Giro d’Italia, ha preceduto il compagno di squadra Jasper Philipsen con il francese Nacer Bouhanni (Team Arkea – Samsic) terzo. La volata è stata caratterizzata da una drammatica caduta di Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) e Caleb Ewan (Lotto Soudal) sulla curva a 150 metri dal traguardo. In classifica generale, Mathieu Van der Poel (Alpecin Fenix) ha conservato la maglia gialla con un vantaggio di otto secondi sul campione del mondo Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick Step). Quatto quatto, è salito al terzo posto con 31” di distacco Richard Carapaz (Ineos Grenadiers), la cui squadra ha avuto il merito di tenere l’ecuadoriano fuori dai guai.

Doveva essere una frazione tranquilla ma non lo è stata. Subito dopo il via partiva la fuga di giornata composta dai seguenti cinque corridori: Jelle Wallays (Cofidis), Michael Schär (AG2R-Citroën), Ide Schelling (Bora-Hansgrohe), Maxime Chevalier e Cyril Barthe (B&B-KTM). Dopo 30 km aveva luogo la prima caduta di giornata che coinvolgeva Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) ed il duo della Jumbo Visma formato dal tedesco Tony Martin e dall’olandese Robert Gesink, che era costretto al ritiro. Davanti, conquistato il GPM della Côte de Cadoudal e con esso i punti per la maglia a pois, l’olandese Schelling si rialzava, lasciando il quartetto al comando con un vantaggio intorno ai due minuti.

Ai meno dieci dal traguardo, con il gruppo sul punto di riprendere i fuggitivi, una nuova caduta tagliava in due il plotone. A farne le spese tra gli altri Mark Cavendish (Deceuninck Quick Step), David Gaudu (Groupama FDJ) e Miguel Angel Lopez (Team Movistar). Un chilometro dopo era la volta di Primoz Roglic (Team Jumbo Visma) a finire a terra, dopo essersi arrotato con il campione d’Italia Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) che lo precedeva. La Jumbo Visma fermava tutta la squadra, eccezion fatta per Wout Van Aert, ripartendo dopo quasi un minuto. Non era finita qui, però: a cinque km dall’arrivo, su una curva che seguiva un passaggio angusto in discesa, finivano per terra Jack Haig (Bahrain Victorious) e Simon Clarke (Qhubeka Assos). Finiva addosso ai due Tadej Pogacar (UAE – Team Emirates) che riusciva a restare in piedi ma era costretto a mettere piede a terra, perdendo così contatto con il plotone di testa.

La volata della Alpecin Fenix era preparata magistralmente dalla maglia gialla che allungava il gruppo prima di lasciare a Philipsen il compito d’aprire la strada a Merlier. La caduta che faceva fuori Sagan e Ewan, penalizzando anche altri tra cui Colbrelli, consentiva al belga di vincere a briglie sciolte. Pogacar perdeva 26”, scivolando in graduatoria al sesto posto a 39” da Van der Poel. Ben più grave la situazione di Roglic, ora 20esimo in classifica con un distacco di 1′ 35”. Nel giorno della convocazione per la sua quarta Olimpiade, Vincenzo Nibali ha ragione di sorridere, trovandosi 16° a 55′ dal leader della corsa.

Cosa dire della tappa di domani? Gli eventi odierni rendono imprudente liquidarla come un altro trasferimento seguito da sprint alla vigilia della prima cronometro di questo Tour. La quarta frazione da Redon a Fourgeres non presenta alcuna difficoltà altimetrica nei suoi 150 chilometri. L’unica insidia potrebbe causarla il vento provocando dei ventagli. Non avvenendo ciò, l’arrivo in volata, cadute permettendo, è scontato.

Ti potrebbe interessare
Sport / Napoli Empoli streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Napoli Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Inter Cagliari streaming e diretta tv: dove vederla
Ti potrebbe interessare
Sport / Napoli Empoli streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Napoli Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Inter Cagliari streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Roma Spezia streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Roma Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Milan Salernitana streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Udinese Milan streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Napoli Atalanta streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Milan Salernitana streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Sassuolo Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A