Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Follia in Francia, il Saint Etienne retrocede in serie B: tifosi in campo per linciare la squadra. Video

Immagine di copertina

Francia, il Saint Etienne retrocede in serie B: tifosi in campo per linciare la squadra. Video

Minuti di follia in Francia. Al termine dello spareggio tra Saint Etienne e Auxerre, utile per definire l’ultima squadra che potrà iscriversi alla prossima Ligue 1, giocatosi allo stadio Geoffroy-Guichard, è successo davvero di tutto, con una vera e propria caccia all’uomo: lancio di fumogeni e oggetti, con i calciatori della squadra di casa e gli ospiti costretti a rifugiarsi di corsa negli spogliatoi.

Da una parte la squadra di casa, terzultima classificata nella stagione regolare del massimo campionato transalpino; dall’altra gli ospiti terzi classificati nella serie B francese. Dopo l’1-1 dell’andata, anche il match di ritorno si è chiuso con lo stesso risultato. La sfida così si è allungata fino ai rigori. Decisivo l’errore iniziale dal dischetto di Boudebouz per il Saint-Etienne che così dopo 18 anni è retrocesso, cedendo il posto all’Auxerre.

Il verdetto però non è andato giù ai tifosi. Pochi secondi dopo l’ultimo rigore infatti in campo si è scatenato l’inferno. Improvvisamente i tifosi di casa si sono riversati in massa sul terreno di gioco, con una spaventosa invasione di campo. A quel punto la situazione è diventata totalmente fuori controllo, e tutti hanno cercato di trovare riparo e abbandonare il campo.

Nel fuggi-fuggi generale, gli ultrà della squadra di casa delusi hanno preso di mira gli stessi giocatori del Saint-Etienne e anche lo staff tecnico considerando tutti responsabili della retrocessione.

Lancio di fumogeni ad altezza uomo verso la zona delle panchine dove si è creato un vero e proprio falò che ha fatto il paio con quello che gli stessi sostenitori avevano acceso sugli spalti; tentativi di aggressione; colpi proibiti; e lancio di vari oggetti con le forze dell’ordine costrette agli straordinari per scortare i calciatori negli spogliatoi e i vigili del fuoco in azione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera
Esteri / “Per noi è come una violenza sessuale”: a TPI parlano le donne americane a cui è stato tolto il diritto all’aborto
Esteri / Empowerment e agricoltura sostenibile: così le donne rivendicano i propri diritti nella Striscia di Gaza
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera
Esteri / “Per noi è come una violenza sessuale”: a TPI parlano le donne americane a cui è stato tolto il diritto all’aborto
Esteri / Empowerment e agricoltura sostenibile: così le donne rivendicano i propri diritti nella Striscia di Gaza
Esteri / Putin: “Truppe Nato in Finlandia e Svezia? Risponderemo”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia annuncia il ritiro dall'Isola dei Serpenti. Biden: sosterremo Kiev fino alla fine
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Esteri / Usa, Instagram e Facebook rimuovono post che promuovono le pillole abortive
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destabilizzante"