Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Pellegrini “forte” vs Biles “fragile”: così Repubblica racconta le donne delle Olimpiadi

Immagine di copertina

La forza e la fragilità, le donne protagoniste a Tokyo. Pellegrini infinita, Biles in tilt”: il quotidiano Repubblica ha sintetizzato così oggi, in prima pagina, le vicende delle campionesse olimpiche che ieri hanno detto addio al medagliere. Da un lato Simone Biles, la stella americana della ginnastica che il pubblico vedeva già circondata di ori, e che ieri ha dichiarato di voler rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo perché stanca di avere “il mondo sulle spalle”.

Dall’altro Federica Pellegrini, la nuotatrice italiana che a 33 anni ha guadagnato la finale olimpica dei 200 stile per la quinta volta in una carriera già impreziosita di vittorie, e che in passato non le aveva risparmiato momenti di ansia. Nonostante le difficoltà, la campionessa ha raggiunto l’obiettivo di arrivare alla sua ultima finale olimpica, portando a casa un settimo posto: un’impresa che mostra come, nell’interpretazione del quotidiano, Federica il “peso del mondo” abbia deciso di portarlo addosso. Biles, 24 anni, invece no.

Quella della ginnasta a stelle e strisce appare una debole resa da contrapporre alla storia di successo della campionessa del nuoto italiana. “Devo fare ciò che è meglio per me, dedicarmi alla mia salute mentale, perché voglio stare bene e perché c’è una vita oltre la ginnastica. Sono stanca di avere il mondo sulle spalle”, ha detto Biles senza accampare scuse. Ma per Repubblica la ginnasta, così come la tennista Naomi Osaka, favorita ma uscita agli ottavi, sono “regine depresse, senza più fiamma”.

Le azzurre, da Pellegrini alla giudoka Maria Centracchio, 26 anni e prima medaglia italiana nel sollevamento pesi, “non stanno lì ad indugiare, a pesare dubbi, ad abbrutirsi nell’incertezza”, si legge nel pezzo che descrive le performance delle donne olimpiche – “Olimpiadi, il peso del mondo non è uguale per tutte” – ma arrivano in fondo. Non sono depresse, ma coraggiose e forti. Una lettura che non è passata inosservata e che ha suscitato l’indignazione di moltissimi lettori e di chi nella sincera ammissione di fragilità di Biles ha letto una prova di vero coraggio. “Che schifo”, ha scritto l’esponente di Potere al Popolo, Viola Carofalo, su Instagram. “Adesso la logica della perfomance, del volere è potere, si deve applicare pure alla salute mentale” .

“Il paragone (con tanto di foto e didascalia) è fin troppo chiaro: c’è chi è forte e vincente e chi è un perdente, perché non abbastanza sano, capace di mantenere il proprio equilibrio sotto stress”. Anche utenti meno noti hanno commentato la scelta editoriale di Repubblica. “Il paragone forzato della stampa italiana mi fa ribrezzo”, ha scritto qualcuno. “Imbecilli”, ha criticato un altro. “Dunque per Repubblica Pellegrini è forte mentre Simon Biles è fragile? Va bene, restano comunque campionesse stratosferiche che nella loro carriera hanno alternato momenti di forza e fragilità”.

Ti potrebbe interessare
Sport / La Monaco Energy Boat Challenge lancia un nuovo premio dedicato all’innovazione: il Sustainable Yachting Technology Award
Sport / “Prima dell’eutanasia voglio l’Europa League”. Ma la storia del tifoso della Roma malato era una fake news
Sport / Roma Milan streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Europa League
Ti potrebbe interessare
Sport / La Monaco Energy Boat Challenge lancia un nuovo premio dedicato all’innovazione: il Sustainable Yachting Technology Award
Sport / “Prima dell’eutanasia voglio l’Europa League”. Ma la storia del tifoso della Roma malato era una fake news
Sport / Roma Milan streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Europa League
Sport / Atalanta Liverpool streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Europa League
Sport / De Rossi sarà l’allenatore della Roma anche nella prossima stagione
Sport / Caso stipendi, Ronaldo ha vinto l’arbitrato contro la Juventus per i 9,7 milioni di euro di arretrati
Sport / Manchester City Real Madrid streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Sport / Barcellona PSG streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Sport / Eutanasia il giorno della finale di Europa League, Edoardo in lacrime per la Roma: “Vincete quella coppa”
Sport / Scandalo alla mezza maratona di Pechino: il trio africano si scansa per far vincere il rivale cinese | VIDEO