Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Mondiali, i russi a lezione: devono sorridere e mostrarsi contenti ai turisti

Immagine di copertina
Il presidente russo Vladimir Putin

I lavoratori russi hanno sostenuto dei corsi di formazione in vista della Coppa del Mondo

“Sorridete”. Questa la richiesta fatta dalla Russia ai suoi cittadini in vista dei Mondiali di Russia 2018, al via giovedì 14 giugno.

Un invito rivolto in particolare – secondo quanto riporta la BBC – ai lavoratori che avranno contatti con i tantissimi turisti attesi a Mosca e dintorni per assistere alle partite della Coppa del Mondo.

I russi, come noto, non sorridono tanto. A volte affatto. Sono fatti così. C’è anche un detto russo che recita: “Ridere senza motivo è un segno di stupidità”.

Tuttavia, ora i russi avranno un motivo per sorridere: 1,5 milioni di ragioni per essere precisi, poiché l’agenzia di stampa russa Tass afferma che 1,5 milioni di turisti stranieri sono attesi in Russia durante la Coppa del Mondo.

Per l’occasione molti lavoratori russi, in particolare i dipendenti delle ferrovie russe e della metropolitana di Mosca, sono stati “costretti” a seguire dei corsi di formazione su come sorridere e relazionarsi con i turisti.

Sorridere “per finta” senza risultare falsi non è cosa facile. Chissà se i russi saranno stati attenti durante le lezioni e se i risultati saranno decenti. Quel che è certo è che ci stanno mettendo impegno. Soprattutto nel tentare di affrontare lo stereotipo che vede il popolo russo come un popolo rude e ostile.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia
Esteri / Violentata in una casa vacanze, 29enne risarcita con 7 milioni da Airbnb
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia