Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Lazio – Juventus, sarà un lunch-match di lusso

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 5 Nov. 2020 alle 14:51 Aggiornato il 5 Nov. 2020 alle 18:33
0
Immagine di copertina
Credit © Alberto Gandolfo/Pacific Press via ZUMA Wire

Il piatto forte della settima giornata di Serie A andrà in scena allo Stadio Olimpico. Lazio e Juventus si incroceranno domenica prossima in un orario insolito per le gare di cartello: il fischio d’inizio è infatti fissato alle 12:30. Le due sfidanti arrivano alla partita sulla scia di buoni risultati e accomunate dalla stessa necessità: quella di non perdere ulteriore terreno dalla vetta. La “locomotiva” Milan sembra infatti non volersi fermare, tallonata da un Sassuolo che va a mille: per restare in scia, dunque, servono continuità e buone prestazioni.

Secondo gli esperti del settore, a gara tra biancocelesti e bianconeri si prospetta alquanto equilibrata, con la concreta possibilità di assistere a tanti gol. Non è un caso se i siti di scommesse bancano l’Over 2.5 intorno all’1.60, quota che in effetti indica una buona probabilità di assistere a una sfida con tante reti. Per ulteriori informazioni sui book che quotano questa partita e sui bonus scommesse da loro proposti è possibile consultare .

La sfida a distanza più attesa, sempre per quanto riguarda le reti, sarà quella tra la Scarpa d’Oro Ciro Immobile e Cristiano Ronaldo. Stando alle ultime indiscrezioni la presenza del bomber della Lazio è molto probabile, così come quella di Tomas Strakosha in porta e Lucas Leiva a centrocampo. I tre giocatori, dopo l’assenza forzata nella trasferta di Champions contro lo Zenit, effettueranno un ulteriore tampone che dovrebbe certificare la negatività al Coronavirus.

A prescindere dai rientri di lusso, però, Simone Inzaghi si coccola una squadra che ha dimostrato di essere unita e compatta anche nei momenti più difficili. La clamorosa vittoria col Torino di domenica scorsa è giunta, infatti, grazie ai due gol in pieno recupero siglati da Immobile e Caicedo. Proprio l’attaccante ecuadoriano risulta essere il classico asso nella manica: un jolly decisivo anche nell’acciuffare il preziosissimo 1-1 in casa dello Zenit San Pietroburgo, risultato che tiene i capitolini in piena corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions.

Andrea Pirlo, in casa Juventus, si coccola il rientro di un Cristiano Ronaldo indispensabile. Il suo ritorno in campo dopo la positività al Covid-19, infatti, ha ridato ai bianconeri un punto di riferimento essenziale. Contro lo Spezia il portoghese ha realizzato una doppietta in 17 minuti: in casa del Ferencvaros non ha segnato, permettendo però al suo partner Morata di scatenarsi e indirizzare la gara sui giusti binari. Gli otto gol messi a segno contro liguri e ungheresi non possono essere una cartina di tornasole credibile al 100%, ma testimoniano come la squadra renda meglio con colonne come Chiellini e CR7 in campo.

Formazioni: la Lazio dovrebbe schierarsi col classico 3-5-2. Strakosha tra i pali, Luiz Felipe, Hoedt e Acerbi in difesa, Marusic e Fares a fare da pendolini lungo le fasce: in mezzo al campo Milinkovic, Leiva e l’ormai intoccabile Akpa-Akpro. Davanti potrebbe quindi ricomporsi la classica coppia composta da Correa e Immobile. Schieramento speculare per una Juventus che davanti a Szczesny opterà per il trio difensivo composto da Danilo, Bonucci e Chiellini. Chiesa, Cuadrado e Kulusevski si giocano due maglie da titolari sulle fasce, con Bentancur, Arthur e McKennie a far legna in zona mediana. Cristiano Ronaldo e Morata, poi, sembrano intoccabili in attacco. Gli ingredienti per assistere a una gara piacevole e scoppiettante sembrano davvero esserci tutti.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.