Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Striscione degli ultrà contro Hysaj: “Verme la Lazio è fascista”

Immagine di copertina

Striscione degli ultrà contro Hysaj: “Verme la Lazio è fascista”

Ancora insulti per Elsejd Hysaj, il nuovo difensore della Lazio “reo” di aver cantato “Bella Ciao” nel ritiro della squadra biancoceleste i cui tifosi più accesi sono – notoriamente – di estrema destra. Nella notte uno striscione è stato esposto sul ponte di Corso Francia (zona nord di Roma). “Hysaj verme, la Lazio è fascista”, il testo firmato dagli ultras della Lazio.

hysaj bella ciao tifosi lazio striscione

Il calciatore un paio di giorni fa ha cantato durante una cena in ritiro la canzone dei partigiani, che conosceva, secondo alcune spiegazioni, grazie alla serie tv “La casa di carta”. La reazione dei tifosi della Lazio, dopo la pubblicazione del video girato dal compagno di squadra Luis Alberto, è stata piuttosto netta: “Magari si spacca tutto”, “Se cantavi l’inno della Roma era meglio” e tanti insulti. Il filmato è stato poi rimosso, ma l’ira dei tifosi biancocelesti – evidentemente – non si è fermata.

Poche ore prima dell’esposizione dello striscione a Corso Francia Franchino (Franco Costantino, storico capo dei tifosi della Lazio) è intervenuto sulla vicenda: “Storicamente la nostra è una tifoseria di estrema destra, e questo lo dichiaro anche con orgoglio. Quel ‘Bella Ciao’ cantato con la maglia della Lazio è una cosa fuori dal mondo – ha detto all’AdnKronos -. Hysaj ha sbagliato, non ci sono scusanti. Non credo alla favola che poteva non sapere il senso di quella canzone. È straniero ma ci siamo informati, il padre era un operaio vissuto qui e lui qui è cresciuto. Chiunque viva in Italia non può ignorare il peso di una canzone politicizzata qual è Bella Ciao”.

L’intervento della società

Dopo le polemiche ieri, 19 luglio, è intervenuta anche la società con una nota: “È compito della Società tutelare un proprio tesserato e sottrarlo a strumentalizzazioni personali e politiche che certamente in questo caso nulla hanno a che vedere con il contesto informale ed amichevole in cui si è svolto l’episodio. Il ritiro della squadra deve proseguire nel massimo impegno sportivo e nel clima di serenità che si è respirato fino ad oggi”.

Ti potrebbe interessare
Sport / Giro d’Italia, 16esima tappa: la riluttante cinquina di Tadej
Calcio / Francia, bufera su Mohamed Camara: il calciatore del Monaco rifiuta di aderire alle iniziative contro l’omofobia
Sport / Bologna Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Ti potrebbe interessare
Sport / Giro d’Italia, 16esima tappa: la riluttante cinquina di Tadej
Calcio / Francia, bufera su Mohamed Camara: il calciatore del Monaco rifiuta di aderire alle iniziative contro l’omofobia
Sport / Bologna Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2024: in ginocchio al cospetto del nuovo cannibale
Sport / Roma Genoa streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Inter Lazio streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2024: il settimo sigillo di Filippo
Sport / Torino Milan streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2024: Jonathan Milan cala il tris
Sport / Fiorentina Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A