Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli

Vincenzo Mollica: “Camilleri mi insegnò a non vedere. Ho paura del buio che verrà”

Immagine di copertina

Il giornalista si racconta in un'intervista: "Cerco di non scoraggiarmi, ma non si torna indietro"

Vincenzo Mollica: “Camilleri mi insegnò a non vedere. Ho paura del buio che verrà”

Fra pochi giorni Vincenzo Mollica andrà ufficialmente in pensione. Lo storico inviato del Tg1 ha vissuto in questo mese di febbraio il suo ultimo Festival di Sanremo, con l’immancabile balconcino, grazie ad una proroga della Rai sul suo contratto, che invece terminava già a gennaio.

In una bella intervista a Vanity Fair, Vincenzo Mollica ha parlato della malattia che lo ha colpito, il glaucoma, tanto da renderlo quasi completamente cieco. “Ho sperato che quel giorno non sarebbe arrivato mai, poi la comparsa del glaucoma ha accelerato tutto e mi ha lasciato un briciolo di vista, un piccolo fuoco, che cerco con tenacia di tenere acceso finché posso. Ho paura del buio che verrà perché, da lì, non si torna indietro, ma nel frattempo, cerco di non scoraggiarmi”.

Il cronista ha anche svelato come sia stato l’incontro con Andrea Camilleri ad aiutarlo ad affrontare questo difficile momento: “La cosa della mia carriera di cui vado più orgoglioso è l’incontro con Andrea Camilleri: è stato lui che mi ha insegnato a non vedere.

Abbiamo vissuto contemporaneamente l’arrivo del glaucoma – la cui traduzione letteraria è: ladro silente di vista – e ho imparato come dovevo comportarmi guardando, mi consenta il verbo, lui. Non solo le forme, i visi, i paesaggi. Anche i colori sono importanti. Lui si allenava pensando, prima di addormentarsi, a un quadro. La mattina lo descriveva a chi gli stava intorno, raccontando con precisione le sfumature di colore, e chiedeva che si verificasse l’esattezza del suo ricordo”.

In ogni caso l’insegnamento di Mollica è quello di affrontare con positività la malattia, cercando di prendere il lato migliore. “Da quando non vedo mi sembra di percepire meglio il carattere delle persone. Prima la distrazione degli occhi mi confondeva: ho scoperto che la voce dice moltissimo di chi sei. E anche che un film si può guardare con le orecchie. Non ho smesso di andare al cinema: le scene in cui non parlano me le spiega mia moglie”.

Il giornalista Rai, oltre che con il glaucoma, deve anche fare i conti con il Parkinson: “Ogni mattino mi sveglio e penso di essere una persona fortunata perché ci sono ancora le albe e i tramonti. E perché ho ancora voglia che succedano belle cose”.

Leggi anche:
Sanremo 2020, il commovente omaggio a Vincenzo Mollica
Sanremo 2020, ultimo Festival per Mollica: ma non per colpa della malattia
Vincenzo Mollica: carriera e vita privata dello storico inviato del TG1 a Sanremo 2020
Mollica: “Sarà il mio ultimo Festival”
Ti potrebbe interessare
TV / Chi l’ha visto?, le anticipazioni della puntata del 29 giugno 2022 su Rai 3
TV / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 29 giugno 2022
TV / Il giovane Hitler: tutto sul film in onda su La7
Ti potrebbe interessare
TV / Chi l’ha visto?, le anticipazioni della puntata del 29 giugno 2022 su Rai 3
TV / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 29 giugno 2022
TV / Il giovane Hitler: tutto sul film in onda su La7
TV / Kalipè: su Rai 2 con Massimiliano Ossini, le anticipazioni del 29 giugno 2022
TV / L’Ora, inchiostro contro piombo: le anticipazioni della quarta puntata
TV / Modalità aereo: il cast (attori) del film
TV / Modalità aereo: tutto quello che bisogna sapere del film su Rai 1
TV / 2 fantasmi di troppo: tutto quello che c’è da sapere sul film su Sky
TV / L’Ora, inchiostro contro piombo streaming e diretta tv: dove vedere la quarta puntata
TV / Ascolti tv martedì 28 giugno: C’era una volta… a Montecarlo, Sono solo fantasmi, LOVE MI