Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

160 anni dalla nascita di Arthur Conan Doyle: tutte le serie tv ispirate al personaggio di “Sherlock Holmes”

Immagine di copertina
Sherlock

Sherlock Holmes serie tv

Il 22 maggio 2019 saranno passati 160 anni dalla nascita dello scrittore e drammaturgo scozzese Arthur Conan Doyle. Padre del giallo deduttivo, il suo personaggio più celebre Sherlock Holmes è stato protagonista di numerosi adattamenti cinematografici e televisivi.

Le avventure dell’investigatore di 221B Baker Street di Londra furono trasmesse per la prima volta su Rai 2 il 25 ottobre del 1968. Guglielmo Morandi diresse una miniserie tv di due puntate, dedicate a due dei racconti più celebri di Sherlock Holmes: La valle della paura e L’ultimo dei Baskerville. Tra i protagonisti della serie c’erano Nando Gazzolo e Gianni Bonagura.

Un decennio dopo, nel 1979, la tv staunitense lanciò la serie Sherlock Holmes e il dottor Watson, che raccontò le avventure di Sherlock e il suo vice Watson con 24 episodi. Tra il 1984 e il 1985 la compagnia televisiva Granada Television propose l’adattamento a con Jeremy Brett a vestire i panni di Holmes e David Burke a interpretare il dottor Watson.

La prima stagione ebbe un grande successo, tanto da avere un sequel, tra il 1986 e il 1994. Il Canada pensò a una serie al femminile: 52 episodi dedicati al talento investigativo di una adolescente. In Italia la serie tv Le avventure di Shirley Holmes fu trasmessa da Rai 1.

Ma anche recentemente il cinema e il piccolo schermo hanno dedicato grande spazio alle avventure del detective più famoso della storia. Nel 2000, la BBC ha messo in onda Murder Rooms. Gli oscuri inizi di Sherlock Holmes, con Conan Doyle e Joseph Bell. Dieci anni dopo sempre la BBC ha lanciato la fortunatissima serie Sherlock.

Gli episodi sono ambientati nella Londra di oggi e i protagonisti sono Benedict Cumberbatch e Martin Freeman. Nel 2012, invece, è toccato alla CBS che ha prodotto Elementary, rivisitazione delle opere di Arthur Conan Doyle ambientata non nella Londra di Sherlock, ma a New York.

Lo scrittore scozzese è stato particolarmente prolifico e questo ha fatto sì che in tanti, negli ultimi 160 anni, hanno pensato a trasporre sul piccolo e grande schermo le avventure del detective più famoso di sempre.

Robert Downey Jr nei panni di Sherlock Holmes insieme a Jude Law
Ti potrebbe interessare
Cinema / È morta l’attrice Kirstie Alley, protagonista del film “Senti chi parla”: aveva 71 anni
Cinema / Jim Carrey dice addio a Twitter con il cartone di un uomo nudo in mezzo a una tempesta
Cinema / Mondiali Qatar 2022, perché Morgan Freeman ha un guanto alla mano sinistra: il motivo
Ti potrebbe interessare
Cinema / È morta l’attrice Kirstie Alley, protagonista del film “Senti chi parla”: aveva 71 anni
Cinema / Jim Carrey dice addio a Twitter con il cartone di un uomo nudo in mezzo a una tempesta
Cinema / Mondiali Qatar 2022, perché Morgan Freeman ha un guanto alla mano sinistra: il motivo
Cinema / La rivelazione di Chris Hemsworth: “Smetto di recitare per un po’, ho una predisposizione all’Alzheimer”
Cinema / Raoul Bova: “Non so recitare, ho fatto fortuna con una sola espressione”
Cinema / “La prima regola”: in anteprima su TPI una clip del film di Massimiliano D’Epiro
Cinema / Stonebreakers, su TPI la clip in esclusiva del documentario di Valerio Ciriaci
Cinema / Utama – Le terre dimenticate: su TPI una clip in anteprima esclusiva del film
Cinema / Festival del Cinema di Venezia, Benedetta Argentieri a TPI: “Vi racconto il mio film sulle donne dell’Isis”
Cinema / Brad Pitt: "Non riconosco i volti delle persone, ma nessuno mi crede"