Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Sanremo 2021: Achille Lauro e Ibrahimovic ospiti fissi, Elodie co-conduttrice

Di Antonio Scali
Pubblicato il 29 Dic. 2020 alle 16:11 Aggiornato il 29 Dic. 2020 alle 16:26
183
Immagine di copertina

Zlatan Ibrahimovic, Achille Lauro ed Elodie. Sono i primi nomi ufficiali del cast di Sanremo 2021, che prende sempre più forma dopo l’annuncio dei cantanti in gara. Se le incertezze sono ancora molte, a causa della pandemia con cui dovremo fare i conti anche nei prossimi mesi, qualche punto fermo lo ha messo il direttore artistico della 71esima edizione, Amadeus. Confermate le date, dal 2 al 6 marzo 2021.

Nel corso della conferenza stampa per presentare lo show di Rai 1 di Capodanno L’anno che verrà, il conduttore ha annunciato alcuni nomi del prossimo Festival. Dopo il successo della scorsa edizione, riecco Achille Lauro: “Ci regalerà cinque quadri, uno più bello dell’altro”. L’artista romano torna dunque all’Ariston non come cantante in gara ma in qualità di ospite fisso: “Farà parte del cast e siamo estremamente felici”. Ricorderete durante lo scorso Festival gli eccentrici look che ha sfoggiato ad ogni esibizione, da quello ispirato a San Francesco a David Bowie, passando per Elisabetta I Tudor. Cosa si inventerà quest’anno Achille Lauro nel corso delle cinque serate, per continuare a stupirci?

Un vero e proprio colpo è senz’altro l’approdo in riviera di Zlatan Ibrahimovic: “Non salterà alcuna partita del Milan, nonostante io da interista ci abbia provato in tutti i modi”, spiega ironicamente Amadeus. Il calciatore svedese sarà ospite fisso di Sanremo 2021. Non è ancora dato sapere quel che farà. Altro nome annunciato dal conduttore è quello di Elodie: “Sarà con me, sarà una delle donne del Festival”. La cantante, in gara tra i Big lo scorso anno con Andromeda, torna da co-conduttrice per una sera: “Ha un pubblico fortissimo, è bella, spiritosa, divertente, ironica”.

Di certo sono ancora parecchi i tasselli da mettere a posto in vista di questa 71esima edizione. “Tutta l’area del Festival va riorganizzata — ha spiegato ancora Amadeus —, ma non vogliamo un Sanremo Covid. Gli italiani lo vogliono tradizionale e anche gli artisti ne hanno bisogno. La musica in un luogo vuoto non è fattibile”.

Come vi abbiamo raccontato, negli ultimi giorni è circolata l’ipotesi di mettere il pubblico dell’Ariston in quarantena su una nave da crociera, per ridurre il più possibile il rischio contagi. Una sorta di bolla che ha fatto storcere il naso a molti, ma che Amadeus ha confermato come idea reale: “L’ipotesi nave per il pubblico è bellissima, è un modo geniale per mettere in sicurezza 500 persone che potranno essere il pubblico dell’Ariston. Tutti dovranno essere controllati, nel massimo della sicurezza. Dovrà essere un Sanremo storico, quello dove finalmente mettiamo la testa fuori dall’acqua”.

Infine sulla decisione di ammettere Bugo tra i Big e invece di escludere Morgan prima dalla lista dei cantanti in gara e poi dalla giuria di Sanremo Giovani, Amadeus ha spiegato: “Ho scelto di chiamare Bugo nel cast per la sua canzone, non come risarcimento per l’esclusione dell’anno scorso”. Morgan, continua il conduttore, “l’ho voluto personalmente io ad AmaSanremo ma non gli avevo fatto alcuna promessa su una eventuale partecipazione al festival. Aveva ricevuto un invito a farmi ascoltare delle canzoni, come è nelle prerogative del direttore artistico. Ma poi valuto in base ai miei gusti e alla mia idea di Sanremo”.

183
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.