Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Rosy Abate, arriva la serie tv prequel senza Giulia Michelini

Taodue ha annunciato il suo nuovo progetto: una serie prequel con una giovanissima Rosy

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 13 Nov. 2019 alle 11:09 Aggiornato il 13 Nov. 2019 alle 11:10
5
Immagine di copertina

Rosy Abate, svelato il mistero di Taodue: in arrivo un prequel

Soltanto pochi giorni fa, Taodue aveva diffuso un enigmatico video sui propri account social, alimentando il fuoco attorno a una terza stagione di Rosy Abate. Ma quelle voci sono state messe a tacere, perché invece è stata annunciata una serie tv prequel.

S’intitolerà Rosy Abate – Le origini del male la serie prequel – definita la prima serie teen mafia italiana – che porterà sui piccoli schermi una versione adolescenziale della Regina di Palermo interpretata da Giulia Michelini.

L’attrice, del resto, aveva già messo in chiaro la sua opinione: il percorso della sua Rosy era terminato, non c’era bisogno di un’ulteriore stagione. Le sue parole ci avevano avvertito, ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Rosy Abate – Le origini del male, la prima serie teen mafia italiana

Il muro di disincanto è stato abbattuto. Taodue ha annunciato – sempre tramite social – che si tornerà a parlare di Rosy, ma di una versione più giovane, adolescente: ed è caccia all’attrice protagonista.

Nessuna terza stagione, dunque, per Rosy Abate. Gli autori hanno voluto lasciarla nel suo limbo di serenità, certa che il figlio Leonardo abbia intrapreso la strada giusta entrando nel corpo di polizia.

Pietro Valsecchi, produttore di Rosy Abate, ha specificato: “Si tratta di una serie di 24 episodi da 50 minuti, i cui primi 8 andranno in produzione a maggio”.

Non si punterà al futuro, ma si guarderà al passato. Attualmente, Taodue è alla ricerca della sua protagonista e ha dato il via ai provini: quello che sappiamo è che dovrà essere una ragazza tra i 16 e i 17 anni. I provini si terranno a Palermo, Napoli, Roma e altre città d’Italia.

“L’arco narrativo”, prosegue Valsecchi, “racconterà l’evoluzione della protagonista dai 13 ai 20 anni e sarà girata tra Palermo, Milano, Svizzera e New York”.

Ripensando al video pubblicato una settimana fa, sulla lavagna di Taodue si era intravisto un numero simbolico, 1992: partirà da lì la storia prequel di Rosy Abate?

5
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.