Pierluigi Diaco attacca Mario Adinolfi: “Ecco l’ipocrisia con la I maiuscola”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 9 Lug. 2020 alle 08:40 Aggiornato il 9 Lug. 2020 alle 08:42
8
Immagine di copertina

Io e Te, Pierluigi Diaco “smaschera” Mario Adinolfi su Twitter

“Ecco l’ipocrisia con la I maiuscola. ⁦Mario Adinolfi scrive al coautore di “Io e Te” Maurizio Gianotti per auto invitarsi in trasmissione a promuovere il suo libro. Dopo aver scritto peste e corna su di me. Faccia da…”. Pierluigi Diaco attacca il leader del Popolo della Famiglia su Twitter. Al post social Diaco allega lo screenshot dei messaggi tra Adinolfi e il coautore della trasmissione che conduce su Rai1.

“Ho attaccato Pierluigi sul tema omosessualizzazione di Rai 1: pensa che colpo (e che ascolti) per un dialogo tra me e lui a Io e te. La scusa potrebbe essere l’uscita il 1 luglio del mio ultimo libro, Il Grido dei Penultimi”, scrive in un sms Adinolfi riferendosi a un’intervista sulla Rai rilasciata alcuni giorni prima. E ancora: “Non ho intenzione di essere aggressivo. Pensaci, sarebbe puntata storica e se avete fatto mezz’ora con Luxuria si può fare mezz’ora anche con chi ha idee alternative a Luxuria…”.

Al post Twitter di Pierluigi Diaco ha risposto lo stesso Mario Adinolfi: “Per inciso pubblicare messaggi privati tra terzi è un reato, pesante per uno pagato dalla Rai. Non ti rimproverò per questo, però. La gravità del tuo gesto non è penale. È l’ipocrisia, vera, di chi prova a farsi bello chiamando in aiuto i compagni di merende. Si chiama lobby”​.

Leggi anche: Pierluigi Diaco: le sue brutte intenzioni e la maleducazione (di Selvaggia Lucarelli)

8
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.