Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Michele Zarrillo a Sanremo 2020: il cantante torna al festival con “Nell’estasi o nel fango”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 5 Feb. 2020 alle 15:47
0
Immagine di copertina

Michele Zarrillo a Sanremo 2020: il cantante torna al festival con Nell’estasi o nel fango

Michele Zarrillo torna sul palco dell’Ariston e quella a Sanremo 2020 è la sua tredicesima volta come concorrente del festival della canzone italiana. Il cantante questa volta porta un brano molto diverso dalle sue precedenti canzoni, intitolato Nell’estasi o nel fango. La sua vittoria alla kermesse risale al 1987 e, con trent’anni di carriera alle spalle, l’artista proverà quest’anno a sorprendere il pubblico.

Tutto sul Festival di Sanremo 2020: cantanti, canzoni, conduttori, conduttrici, ospiti

Michele Zarrillo a Sanremo 2020: tutte le volte del cantante al festival

Michele Zarrillo è senza dubbio tra gli artisti che vantano le più numerose partecipazioni al Festival di Sanremo. Il cantante originario di Roma, oggi 62enne, ha iniziato la sua carriera negli anni ‘70 come chitarrista prima del gruppo Semiramis e poi dei Rovescio della Medaglia. In seguito Zarrillo è diventato solista e, abbracciato il genere pop, vede successo e popolarità esplodere nel corso del anni Ottanta. Ad oggi Zarrillo conta dieci album realizzati e oltre quattro milioni di dischi venduti.

L’elefante e la farfalla, L’alfabeto degli amanti, Una rosa blu Cinque giorni sono solo alcuni dei maggiori e più noti successi del cantante che quest’anno si esibisce sul palco dell’Ariston con il brano Nell’estasi o nel fango che, scritto da Valentina Parisse, parla della difficoltà di esprimere i propri sentimenti, di parlarne liberando la propria anima. Ma la canzone è soprattutto un inno alla tenacia, alla resilienza, che invita a lottare anche quando si è vittime di una cocente delusione o del dolore. Si tratta, inoltre, di un brano che racconta la nostra epoca con tutte le sue fragilità e che segna un cambiamento importante nello stile musicale di Zarrillo, avvicinandosi di più a un genere elettropop.

Nuovamente tra i 24 big del festival sanremese, Zarrillo ha trionfato sul palco dell’Ariston con La notte dei pensieri nel 1987, riuscendo ad aggiudicarsi il primo posto nella categoria Nuove Proposte. Ecco qui di seguito tutte le volte in cui il cantante ha partecipato a Sanremo, in ordine cronologioco, con i rispettivi brani portati di volta in volta:

Festival di Sanremo 1981 – Su quel pianeta libero (8º posto)
Festival di Sanremo 1982 – Una rosa blu (non finalista)
Festival di Sanremo 1987 – La notte dei pensieri (Categoria Nuove Proposte – 1º posto)
Festival di Sanremo 1988 – Come un giorno di sole (Categoria Big – 13º posto)
Festival di Sanremo 1992 – Strade di Roma (11º posto)
Festival di Sanremo 1994 – Cinque giorni (5º posto)
Festival di Sanremo 1996 – L’elefante e la farfalla (11º posto)
Festival di Sanremo 2001 – L’acrobata (4º posto)
Festival di Sanremo 2002 – Gli angeli (11º posto)
Festival di Sanremo 2006 – L’alfabeto degli amanti (2º posto nella categoria Uomini, finalista nella classifica generale)
Festival di Sanremo 2008 – L’ultimo film insieme (finalista)
Festival di Sanremo 2017 – Mani nelle mani (11º posto)
Festival di Sanremo 2020– Nell’estasi o nel fango

Vita privata e Instagram

Il cantante è sposato e ha tre figli, Valentina (1981), Luca (2010) e Alice (2012). Zarrillo ha un seguitissimo profilo Instagram in cui pubblica scatti relativi alla sua carriera.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.