Le Iene Show: anticipazioni, servizi e scherzo a Michelle Hunziker

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 21 Apr. 2020 alle 17:51
0
Immagine di copertina

Le Iene Show oggi 21 aprile 2020: anticipazioni, servizi e scherzi

Questa sera, martedì 21 aprile 2020, su Italia 1 (ore 21,20) tornano Le Iene con il loro show con una versione totalmente rivisitata del programma che vedrà in prima serata la conduzione del trio Giulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani. Gli inviati infatti presenteranno i propri servizi da casa: al centro l’attualità ma anche uno scherzo a Michelle Hunziker. Ma vediamo tutte le anticipazioni e le curiosità sul puntata in onda oggi, 21 aprile, dopo il lungo stop per “cautela sanitaria” dopo la positività al Coronavirus dell’inviato Alessandro Politi e di tre redattori.

Anticipazioni

Ma quali sono le anticipazioni sul programma Le Iene Show in onda oggi? Lo storico programma di Davide Parenti tornerà senza pubblico, senza studio e inizialmente con un solo appuntamento settimanale condotto virtualmente dagli inviati. Nessuna rincorsa per strada, nessun contatto ravvicinato. L’argomento principale di stasera sarà ovviamente il Coronavirus: “Il 70 per cento dei servizi sarà su questo tema, che catalizza l’attenzione di tutti – le parole di Davide Parenti al Corriere della Sera -. Faremo un giro nelle strutture sanitarie dismesse negli ultimi anni dalla regione Lombardia, alcune fatiscenti, altre in ottime condizioni. E ci si chiede come sia possibile: perché costruire strutture nuove quando ce n’erano di già pronte, con il riscaldamento e l’aria condizionata, con la vernice ancora fresca? E poi la truffa delle mascherine, l’esperienza del Veneto, le possibili cure… Abbiamo anche servizi più leggeri, a partire dagli scherzi. Il primo nella casa di Michelle Hunziker: organizzare uno scherzo in queste condizioni è una nuova sfida”.

Le parole di Davide Parenti

“Qualche anno fa provai a capire se c’era spazio per noi a Canale 5 perché avevamo dimostrato che il nostro linguaggio poteva andare bene anche lì – ha raccontato il “capo” de Le Iene, Parenti, al Corriere -. Ma nacquero una serie di problemi interni a Mediaset, di equilibri che l’azienda voleva preservare. Il dispiacere c’è stato, pensavo che la naturale crescita del programma sarebbe stata andare su una rete che l’avrebbe fatto performare ancora meglio. Poi me ne sono fatto una ragione, anche perché Mediaset ci ha permesso di crescere facendoci andare in onda due volte alla settimana su Italia 1. Quello che abbiamo però perso nella visibilità di una sola puntata, lo abbiamo guadagnato in presenza, con il raddoppio delle puntate settimanali”.

Poi sul “metodo Iene”: “Se il risultato di alcune inchieste è un’accusa al nostro lavoro significa che c’è un errore in quello che facciamo. Ma non c’è un metodo Iene. Le cose che abbiamo detto su Brizzi sono così infamanti che qualcuno avrebbe dovuto denunciarci. Noi a Brizzi abbiamo detto di portarci in tribunale, ma non è mai successo. Su Stamina potrei parlare 10 ore. Vannoni era un personaggio che dire ambiguo è riduttivo, che fosse un poco di buono è evidente. Però ricordo che Stamina era una cura compassionevole fatta dagli ospedali di Brescia, quel metodo non sono state le Iene a inventarlo, ma lo Stato. Noi abbiamo documentato una cosa che stava accadendo. L’errore era alla base: se non c’è niente di scientifico, perché un ospedale pubblico ti offre l’opportunità di questa cura? La colpa che mi do è che ne abbiamo parlato troppo… Dietro una critica c’è sempre qualcosa da ascoltare, ma davvero siamo in buona fede”.

Parenti nel corso dell’intervista con il giornalista Renato Franco ha parlato anche della libertà a Mediaset (“La libertà assoluta non esiste, da nessuna parte. Ho scelto di non parlare mai di Berlusconi”) e ricordato la iena Nadia Toffa: “Con Nadia abbiamo condiviso passioni di vita dalla mattina alla sera, successi e frustrazioni. Era favolosa, era parte di noi. Ci manca, Nadia ci manca”.

Dove vedere le Iene Show in tv e live streaming

Le Iene vanno in onda stasera, 21 aprile 2020, alle ore 21,20 su Italia 1. Sarà possibile seguire il programma anche in live streaming tramite la piattaforma MediasetPlay.it.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.