Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

Il Serialista: perché vedere Prisma, la serie che racconta (davvero) i giovani

Immagine di copertina

Ho sempre avuto una sorta di diffidenza nei confronti di film e serie tv che sbandierano la pretesa di raccontare i giovani, per altro quasi mai riuscendoci. Poi ho conosciuto l’universo Skam, titolo web norvegese diventato un cult di mezzo mondo con l’adattamento italiano consacrato da Netflix, ed ho capito che bisogna considerare un prima e un dopo. Il merito è anche di Ludovico Bessegato, talentuoso regista e showrunner milanese che è il Deus ex machina del progetto, e che dopo avere seguito le cinque stagioni dei ragazzi del liceo Kennedy di Roma, ha scelto un punto di vista nuovo e inedito.

Così è nata Prisma, la serie originale di Prime Video rilasciata da qualche giorno dalla piattaforma. Al centro, adolescenti di una città di provincia che è anche la mia città, Latina, piena di contrasti e con alle spalle una storia peculiare e unica in Italia ma fino ad oggi poco esplorata. Trovo potente la sua resa sullo schermo fatta di colori vividi, spazi larghi, altezze, mare e cemento che sono al tempo stesso conforto e dannazione per Andrea, uno dei due gemelli protagonisti che cerca quale delle infinite sfaccettature del “prisma” emotivo lo rappresenti di più.

Il tema dell’identità di genere è molto ambizioso e il lavoro di Bessegato e di Alice Urciuolo, autrice pontina candidata allo Strega e sceneggiatrice che ha avuto l’intuizione del soggetto, è fatto con cura, attenzione, ricerca per evitare ogni banalizzazione e restituire complessità alla storia.

Strutturata in 8 episodi che fanno spesso ricorso al flashback per raccontare più efficacemente come si sono evoluti i fatti, Prisma fotografa l’intimità e la fluidità dei ragazzi di oggi senza cadere nel voyeurismo, restando un racconto pulito ma mai affettato. Il regista vuole tirare fuori la verità anche dagli sguardi e dai silenzi e l’ottimo cast di attori per la maggior parte emergenti, riesce a trasferirla ai personaggi. Straordinario Mattia Carrano alla sua prima esperienza, convincente nei caratteri opposti di Andrea e Marco al punto che si fa fatica a credere fino alla fine che non siano davvero due gemelli ad interpretarli, e Lorenzo Zurzolo, volto amatissimo dal pubblico qui alla sua migliore prova, che riesce a regalare una intensità unica a Daniele. La loro naturalezza, così come quella degli altri ruoli, ben scritti, è vincente.

Altro elemento forte, la soundtrack: contemporanea, comunicativa, fatta di pezzi di generi diversi distribuiti sempre al momento giusto.
Ho letto alcune definizioni di Prisma alla vigilia del lancio: sbaglia chi la liquida come una serie teen, chi dice che è una nuova Skam o chi la accoglie come una versione italiana di Euphoria. Prisma non è niente di tutto quello che abbiamo visto finora, ma è tanto altro.

Ti potrebbe interessare
TV / Dedicato a…Maurizio Costanzo: lo speciale su Canale 5 con Fabio Fazio e Maria De Filippi
TV / Dalla strada al palco 2024: le anticipazioni (concorrenti, cast, ospiti) della prima puntata
TV / Le Iene Show 2024: anticipazioni, servizi e scherzi di oggi, 20 febbraio
Ti potrebbe interessare
TV / Dedicato a…Maurizio Costanzo: lo speciale su Canale 5 con Fabio Fazio e Maria De Filippi
TV / Dalla strada al palco 2024: le anticipazioni (concorrenti, cast, ospiti) della prima puntata
TV / Le Iene Show 2024: anticipazioni, servizi e scherzi di oggi, 20 febbraio
TV / Aline – La voce dell’amore: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Buon compleanno Massimo: il docufilm su Rai 3 su Troisi
TV / Dalla strada al palco 2024 streaming e diretta tv: dove vedere la prima puntata
TV / Dalla strada al palco 2024: quante puntate, durata e quando finisce su Rai 2
TV / È sempre Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 20 febbraio su Rete 4
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 20 febbraio 2024 su La7
TV / Le Iene 2024 streaming e diretta tv: dove vedere lo show, 20 febbraio