Gasparri attacca Fazio: “Continua l’agonia di Che tempo che fa: una catastrofe”

Il senatore: "Una Rai appiattita alla sinistra che così non può andare da nessuna parte"

Di Antonio Scali
Pubblicato il 5 Nov. 2019 alle 14:48
1
Immagine di copertina

Gasparri attacca Fazio: “Continua l’agonia di Che tempo che fa: la trasmissione è precipitata al 7% di ascolti”

Che tra Maurizio Gasparri e Fabio Fazio non corra buon sangue non è una novità. Il conduttore di Che tempo che fa, dopo le polemiche dei mesi scorsi sul suo faraonico stipendio, è stato “dirottato” da Rai 1 a Rai 2. Gli ascolti, di conseguenza, non sono neppure paragonabili.

Un’occasione, dunque, per Gasparri per lanciare un pesante affondo: “Continua su Rai Due l’inesorabile agonia di Che tempo che fa, malamente condotta da Fabio Fazio”, osserva il senatore commentando gli ultimi dati d’ascolto.

“Con interviste unilaterali a vecchi residui della sinistra o a personaggi sotto indagine come Mimmo Lucano, la trasmissione è precipitata al 7% di ascolti”, aggiunge ancora l’esponente azzurro. “Una catastrofe. Averla tolta da Rai Uno, che aveva danneggiato gravemente per anni, non ha risolto il problema della Rai. È un programma fazioso, monocorde, in una Rai che tra apologie a Di Matteo su Rai Tre e siparietti privatistici per Fazio su Rai Due, va incontro a dei danni. E invece si punta il mirino su chi ottiene risultati migliori. Un vero paradosso”.

Infine arriva la denuncia di Gasparri: “Una Rai appiattita alla sinistra che così non può andare da nessuna parte. Ne parleremo con urgenza in Commissione parlamentare di vigilanza”.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.