Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Game of Thrones, il mistero della tazza di Starbucks: la parola a Emilia Clarke

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 11 Mag. 2019 alle 15:48 Aggiornato il 12 Mag. 2019 alle 14:55
0
Immagine di copertina

GAME OF THRONES TAZZA EMILIA CLARKE – Emilia Clarke, l’interprete di Daenerys Targaryen, ha dichiarato la propria innocenza in merito al giallo della tazza di Starbucks.

Un mistero che ci portiamo dietro dalla 8×04 di Game of Thrones, la puntata post-guerra contro gli Estranei dove, a causa di una dimenticanza, è comparsa una strana tazza di Starbucks. Che la catena americana abbia aperto un punto vendita a Westeros?

Certo che no. Qualcuno deve averla piazzata lì, in bella mostra, davanti alle telecamere mentre Daenerys pensierosa osservava Jon Snow festeggiare con i suoi amici (o, per meglio dire, sudditi).

Da allora, è partita la caccia alla verità. Di chi è stata la colpa? Cosa ci faceva a Grande Inverno quella tazza di Starbucks? Gli indizi hanno portato dritto verso Sophie Turner, l’interprete di Sansa Stark. L’attrice è stata additata per via di alcune foto che hanno iniziato a circolare per la rete: Sansa e Lyanna, insieme in uno scatto da dietro le quinte, con una tazza sospetta tra le mani. Non sarà proprio quella che compare nella 8×04 di Game of Thrones?

Game of Thrones, il mistero della tazza di Starbucks: ecco chi è il colpevole?

Alcuni colleghi, poi, hanno ben pensato d’inferire sulla povera Daenerys. Liam Cunningham, che interpreta Davos Seaworth, ospite allo show di Conan O’Brien ha infatti dichiarato: “Probabilmente Emilia beve troppo caffè”.

Game of Thrones tazza Emilia Clarke | Sono innocente!

Per alleviare (o alimentare) la curiosità dei fan, Emilia Clarke ha deciso di dichiarare la propria innocenza in merito postando una fotografia – a sua volta – da dietro le quinte in compagnia di Tyrion, Khal Drogo (ma, un secondo, Drogo non era morto?!) e una tazza di Starbucks che differisce da quella trovata sul tavolo di Grande Inverno.

L’attrice, in didascalia, ha scritto: “Ho appena scoperto la verità!? La portatrice di coppa non beve il tè di Starbucks…”.

Parlando di quella presenza di Jason Momoa sul set, la Clarke ha specificato che la sua immagine non contiene spoiler. Come sappiamo, Khal Drogo è morto nella prima stagione di Game of Thrones e, secondo Emilia Clarke, Momoa “è un viaggiatore vagabondo che ha fatto ritorno a casa per un bicchiere durante le riprese”. Niente di più. Ma ci fidiamo?

Tornando al mistero della tazza, HBO l’ha prontamente rimossa dalle scene, quindi nessuno potrà più ammirare l’intrusa a Grande Inverno. Il mistero, ovviamente, s’infittisce. Chi sarà il vero colpevole? Davvero è stata Sophie Turner a piazzare quella tazza davanti a Daenerys per vendicarsi del suo personaggio?

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.