Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

L’anno nero della tv italiana: emorragia di ascolti per le principali emittenti. I dati

Immagine di copertina

Com’è stato 2021 della televisione italiana? Il bilancio è rosso fuoco. Secondo una ricerca realizzata dall’autorevolissimo Studio Frasi, elaborato sulla base dei dati Auditel, il bilancio televisivo del 2021 è negativo per le principali emittenti televisive.

Al netto del fatto che scende la platea complessiva, con un -7% in prima serata rispetto al 2020, la Rai in prime time perde il 3,5% dei propri spettatori, Mediaset cala del 10,4%, Sky del 10,8% e La7 del 13,9%. A guadagnare ascolto in prima serata sono invece l’insieme di reti, le cosiddette “altre terrestri”, che non sono rilevate singolarmente da Auditel: Prime Video, Netflix, Disney+. Le “altre” raggiungono il 16% di share nelle 24 ore, superando Rai 1 (13,6%) e Canale 5 (12,4%). In prima serata Rai 1 mantiene il primato con il 16,8% di share, ma Canale 5, al 12,8%, viene superata dalle “altre” (14,2%).

ascolti tv italiana

Intanto, a viale Mazzini, l’ad Fuortes ha deciso di prolungare fino al 31 marzo lo smart working. È il segno dei tempi: Omicron sta colpendo duramente anche dalle parti di Saxa Rubra, redazioni e non.

Capitolo Rainews.it: i vertici aziendali puntano moltissimo sul nuovo sito Internet. L’ambizione (di Fuortes) non dichiarata è che nel giro di un anno possa essere tra i primi tre siti in Italia. O quantomeno entrare in pianta stabile tra i primi 10. Tra le novità in arrivo sul sito, ci sarà quella dell’interactive storytelling.

Si tratta di un gruppo di lavoro formato da grafici (fondamentalmente illustratori, web mobile e interactive designer e motion graphic designer) sviluppatori e giornalisti dedicati allo sviluppo di prodotti con una grande base di video/grafica da diffondere attraverso il sito, i social e che si prestano a diventare virali. Il gruppo di lavoro si è appena insediato ed il primo interactive storytelling potrebbe riguardare l’elezione del presidente della Repubblica.

Ti potrebbe interessare
TV / Makari: anticipazioni (trama e cast) della seconda puntata in replica su Rai 1
TV / Che tempo che fa: anticipazioni e ospiti della puntata di oggi, 14 aprile 2024
TV / Lo show dei record 2024: le anticipazioni e i concorrenti dell’undicesima puntata
Ti potrebbe interessare
TV / Makari: anticipazioni (trama e cast) della seconda puntata in replica su Rai 1
TV / Che tempo che fa: anticipazioni e ospiti della puntata di oggi, 14 aprile 2024
TV / Lo show dei record 2024: le anticipazioni e i concorrenti dell’undicesima puntata
TV / Jurassic World – Il regno distrutto: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Indovina chi viene a cena: le anticipazioni sulla puntata di oggi, 14 aprile su Rai 3
TV / Dritto e Rovescio: anticipazioni e ospiti di oggi, 14 aprile 2024
TV / Makari streaming e diretta tv: dove vedere la seconda puntata in replica della fiction
TV / Lo show dei record 2024 streaming e diretta tv: dove vedere il programma con Gerry Scotti
TV / Che tempo che fa streaming e diretta tv: dove vedere la puntata di oggi, 14 aprile 2024
TV / Verissimo, gli ospiti e le anticipazioni della puntata in onda oggi, domenica 14 aprile 2024