Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

“Non ha protetto i minori”: l’Agcom multa la Disney per un episodio dei Griffin sulla nascita di Gesù

Immagine di copertina

L’Agcom multa la Disney per un episodio dei Griffin sulla nascita di Gesù

L’Agcom multa la Disney per un episodio de I Griffin, andato in onda lo scorso marzo sul canale Fox, incentrato sulla nascita di Gesù e giudicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni “nocivo allo sviluppo fisico, psichico o morale dei minori”.

Il provvedimento è stato adottato dall’Agcom lo scorso 29 luglio, mentre la puntata contestata è stata trasmessa il 12 marzo tra le 18 e le 18.20, ovvero in quella che è considerata una fascia protetta.

Il giorno seguente la messa in onda, i parlamentari leghisti Roberto Calderoli e Daniele Belotti avevano annunciato l’invio di un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni affinché l’episodio non venisse più riproposto.

La Disney si era difesa sostenendo che il prodotto non era destinato ai bambini e che anche il canale sul quale era andato in onda non era un’emittente tematica dedicata ai minori.

“Il canale è collocato nell’arco di numerazione 100 della guida elettronica dei programmi (EPG) di Sky, molto distante dall’area tematica destinata ai bambini (600), circostanza che concorre ad escludere che normalmente i minori abbiano occasione di transitare sul canale” si legge nella memoria difensiva della Disney.

“La società evidenzia che I Griffin non è un prodotto per i minori, ma un prodotto di animazione concepito per un pubblico più maturo che si colloca nel filone stilistico e narrativo dell’animation comedy”.

La linea difensiva, però, non ha convinto l’Agcom che evidenziato, tra le altre cose, come “nel corso dell’episodio contestato si assiste a dialoghi caratterizzati dall’uso reiterato e gratuito di espressioni volgari, di scurrilità e turpiloquio, di offese alle confessioni e ai sentimenti religiosi”. Motivo per cui la Disney è stata multata per 62.500 euro.

La notizia è stata commentata anche dal senatore leghista, Simone Pillon, che sui social ha scritto: “Si tratta di un segnale chiaro, l’educazione dei bambini, specialmente su temi sensibili come la religione o la morale sessuale spetta ai genitori, e non ai messaggi ideologici dei big media o delle lobby”.

Ti potrebbe interessare
TV / Verissimo, gli ospiti e le anticipazioni della puntata in onda oggi, sabato 1 ottobre 2022
TV / Ascolti tv venerdì 30 settembre: Tale e quale show, I predatori, Viola come il mare
TV / Tale e Quale Show 2022: la classifica della puntata del 30 settembre, vincitore
Ti potrebbe interessare
TV / Verissimo, gli ospiti e le anticipazioni della puntata in onda oggi, sabato 1 ottobre 2022
TV / Ascolti tv venerdì 30 settembre: Tale e quale show, I predatori, Viola come il mare
TV / Tale e Quale Show 2022: la classifica della puntata del 30 settembre, vincitore
TV / Maurizio Costanzo Show, anticipazioni e ospiti puntata del 30 settembre 2022
TV / Le ultime parole del boss: il documentario sull’omicidio di Giuseppe Salvia su Rai 2
TV / Quarto Grado: anticipazioni e ospiti di oggi, 30 settembre 2022
TV / Tale e Quale Show 2022: anticipazioni, ospiti e imitazioni di oggi, 30 settembre
TV / Tale e Quale Show 2022: le imitazioni della prima puntata
TV / Viola come il mare: le anticipazioni (trama e cast) della prima puntata
TV / Viola come il mare: quante puntate, durata e quando finisce