Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Sgarbi contro Valentina Nappi: “Fai la pornostar, parla di ca**i visto che ti intendi solo di quello” | VIDEO

Duro scontro a "Stasera Italia", su Rete 4, tra il critico d'arte e la pornostar

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 22 Gen. 2019 alle 07:46 Aggiornato il 30 Gen. 2019 alle 13:40
1

A Stasera Italia, il programma di approfondimento politico di Rete 4, domenica 20 gennaio va in scena una delirante conversazione tra Vittorio Sgarbi e Valentina Nappi.

Il critico d’arte non si è lasciato sfuggire l’occasione di attaccare la pornostar italiana che, nei giorni scorsi, aveva pubblicato un post-provocazione sui suoi profili social, in cui affermava di essere stata “stuprata” da Matteo Salvini.

Leggi anche: La pornostar Valentina Nappi su Instagram “Sono stata stuprata da Salvini”: la foto shock

Dallo studio di Stasera Italia, Sgarbi si è rivolto all’attrice senza mezzi termini: “Fa la pornostar e allora parli di cazzi! Si intende solo di quello“. Dall’altra parte, la Nappi prima ha riso di quell’affermazione, per poi rispondere al sindaco di Sutri spiegando la provocazione di quanto aveva scritto sui social. Le virgolette utilizzate per il termine “stupro” stanno a indicare che quella della pornostar era una metafora di quanto sta succedendo in Italia.

“Ma cosa ne sa lei di Salvini? S’intende solo di cazzi, parli di cazzi, si occupi di cazzi e non faccia l’intellettuale. Lo stupro è una cosa ben precisa, vada a denunciare! Ci dica dove, come è stata stuprata e con quale strumento”, ha continuato il critico d’arte inveendo nei confronti della pornostar italiana, senza nemmeno ascoltare le parole della donna.

In studio i due conduttori hanno cercato di placare la situazione, che diventava sempre più accesa. “Volevo dire che se uno è stuprato, va a denunciare lo stupro dal magistrato e dai carabinieri. Stupro è una parola precisa, è un reato, vada a denunciare Salvini, non può usare quella parola per dire qualunque cosa”, ha proseguito Sgarbi.

La risposta della Nappi non si è fatta attendere, in pieno stile Sgarbi: “Capra! Le virgolette fanno parte della lingua italiana, ho usato le virgolette. Lo stupro non è solo nei confronti di una donna ma anche di un’altra persona. E poi sempre questa storia se io ho diritto di parlare, ma perché voi che cazzo fate?”.

I toni accesissimi continuano quando il sindaco di Sutri e parlamentare è tornato ad attaccare l’attrice dopo che il discorso era stato chiuso. In studio è stato fatto vedere il video del vicepremier e ministro dell’Interno ad Afragola, accolto da alcuni sostenitori che gli hanno fatto il baciamano.

Fate vedere un film della signorina, un filmato della sua attività, di cosa fa e dove si fa baciare, così si capisce qual è il suo mestiere, fa la pornostar? E allora mostriamola in tutta la sua straordinaria e rifulgente attività. La pornostar deve parlare di quello che conosce. Sono favorevole, è un argomento che conosco molto bene. Non avete il filmato? Strano, cosa fate invitate una di cui vi vergognate? Il suo lavoro è prendere cazzi e fatelo vedere! Quando chiamate un filosofo fate vedere il suo lavoro e adesso no”, ha continuato furioso Sgarbi.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.