Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Rita Dalla Chiesa: “Forum non lo guardo. Frizzi? Basta parlarne, non voglio il posto di sua moglie”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 31 Mar. 2019 alle 16:35
0
Immagine di copertina
Rita Dalla Chiesa. credit: Getty Images

Rita Dalla Chiesa esce nelle librerie con una sua autobiografia. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, la conduttrice tv si racconta. In modo particolare, Rita Dalla Chiesa racconta il rapporto con il padre, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso da Cosa nostra il 3 settembre 1982.

“La gente mi ferma per strada per parlarmi di mio papà”, ha detto la giornalista. “Papà non mi ha mai mostrato la sua pistola d’ordinanza in tutta la sua vita, eppure ancora oggi è l’uomo più forte che abbia mai conosciuto”, ha continuato la conduttrice, e non è difficile leggere nelle sue parole fierezza e commozione.

“La vita accanto a lui e l’episodio della sua morte hanno segnato il mio destino. Le mie scelte, forse i miei errori”, ha aggiunto Rita Dalla Chiesa. “Sono cresciuta in caserma, con le abitudini dei carabinieri, con i loro valori”.

A proposito delle sue scelte politiche, la conduttrice tv ha affermato che “sostiene alcuni valori che sono ascrivibili alla destra, come l’amor patrio. E porto avanti alcune battaglie che sono tipicamente di sinistra, come quella contro la caccia. Però della destra non tollero alcune chiusure sui diritti civili. E l’ho detto chiaro e tondo. Prendendomi anche gli insulti di Forza Nuova e di una parte di Fratelli d’Italia”.

“Quando Giorgia Meloni mi chiese di candidarmi a sindaco di Roma dissi di no, pur rispettandola come persona e come politico. Ma ho detto spesso no alla politica, che mi corteggia da tempo. Anche a Berlusconi, che mi voleva in campo per le Europee. Ho rifiutato l’invito di un uomo che stimo molto e al quale devo tutto. Pur precisando che alle sue aziende anche io ho dato tanto”, ha continuato la presentatrice.

Il volto di Rita Dalla Chiesa è storicamente abbinato nella tv italiana al programma Mediaset Forum. Per anni e anni, la conduttrice è stata al timone della trasmissione di punta del mezzogiorno di casa Mediaset, finché, nel 2013, alla giornalista non è stato chiesto di farsi da parte.

“‘Perché la chiudono?’ mi chiedevo. La risposta era semplice: il mezzogiorno serviva a qualcun altro. Allora me ne andai da Mediaset. Senza chiedere spiegazioni ma anche senza che nessuno si facesse avanti per propormi qualcosa d’altro”, ha spiegato la conduttrice con un pizzico di amarezza.

Rita Dalla Chiesa si infuria con l’Enel per una bolletta: “Vergognatevi”

“Da quando la trasmissione è ripartita con la Palombelli non ho visto nemmeno una puntata. Anzi, se per caso facendo zapping mi imbatto nel nuovo Forum cambio canale. E non è per la conduttrice, anzi, chapeau a Barbara che è una grande giornalista. Ma quella è una ferita aperta per me. Sa che cosa mi manca più di tutto? La gente”, ha aggiunto Rita Dalla Chiesa.

Ma nell’intervista c’è spazio anche per la vita privata della giornalista. In particolare si parla dell’amore platonico con il cantautore Bruno Lauzi.

“Mi dedicò la canzone ‘Ti ruberò’ che avevo appena diciotto anni. Il brano poi venne inserito nella colonna sonora del film ‘La grande bellezza’. Peccato che lui non c’era già più. Con lui non c’è mai stato nemmeno un bacio, ma forse qualcosa di più complesso. Di testa”.

Oggi Rita Dalla Chiesa ha 71 anni. Che cosa ha imparato con la maturità? “A essere paziente, stare da sola, non prendere troppe pillole per dormire”, ha risposto lei. “Ad aver bisogno dei miei amici di sempre: Mara Venier più di tutti. Ma nella mia vita hanno avuto un peso anche altri, come Massimo Ranieri. Senza contare Paola, amica del cuore, quasi una sorella”, ha spiegato con affetto Rita Dalla Chiesa.

Uno spazio è dedicato anche a un altro grande amore: Fabrizio Frizzi, con cui la conduttrice è stata sposata dal 1992 al 1998. “La nostra storia è stata di dominio pubblico, non c’è nulla da aggiungere. Non voglio assomigliare a una che continua a pretendere un posto che oggi è di un’altra”, ha detto Dalla Chiesa riferendosi alla seconda moglie di Fabrizio, Carlotta Mantovan. “Io e Carlotta ci sentiamo spesso, con lei c’è un rapporto bello. Vorrei ricordare Fabrizio con la stessa limpidezza che ha rischiarato il nostro legame”, ha detto in conclusione la conduttrice.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.