Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Rai, la trasmissione “sovranista” rischia di saltare dopo solo 6 puntate

Di Daniele Nalbone
Pubblicato il 24 Mar. 2019 alle 20:23
0
Immagine di copertina

Si deciderà nelle prossime ore se il sofferente, in fatto di ascolti, talk Popolo Sovrano di Rai2 slitterà o meno in seconda serata, o se addirittura sarà chiuso.

Terza ipotesi, lasciarlo in prima serata al giovedì e, al di là di come stanno andando gli ascolti, aspettare che chiuda la sua stagione. Lo conferma all’AGI il direttore di rete, Carlo Freccero, sottolineando anche che “da quando sono rientrato in Rai ricevo attacchi continui”.

“Se dovessi rispondere singolarmente”, tuona Freccero, “non avrei più’ tempo per lavorare. Tutte le critiche sono legittime, ma ogni tanto rischiano di essere pretestuose”.

Ma rispetto all’analisi degli ascolti della sua rete da parte della stampa, Freccero chiarisce che i dati sono “inconfutabili”. Nel periodo trascorso da dopo Festival di Sanremo, gli ascolti complessivi della rete rispetto allo stesso periodo del 2018 “sono aumentati in modo miracoloso”, perché nella fascia 21.30-23.30 – fascia fondamentale, pregiata da un punto di vista pubblicitario – “siamo al +1,74% di share”.

I numeri dicono 6,99 per cento contro il 5,25 per cento dello stesso periodo di un anno fa.
Tutto ciò, secondo Freccero, “assume ancora più valore se si considera che Rai2 sta assecondando la sua vocazione: quella di cercare di sperimentare nuovi programmi e intercettare un pubblico che da anni ha abbandonato la televisione pubblica”.

Di tutt’altro avviso le opposizioni: “Vista crisi di ascolti di Rai2, con Popolo Sovrano verso la chiusura e flop continui di nuovi talk faziosi Tg2 di Sangiuliano, Freccero faccia servizio pubblico e cerchi di convincere Gad Lerner ad accettare un nuovo programma, in particolare dopo aggressione fascista di Prato” risponde su Twitter il deputato Pd e segretario della commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.