Covid ultime 24h
casi +20.884
deceduti +347
tamponi +358.884
terapie intensive +84

Mahmood racconta di suo padre a Verissimo: “Non mi è mai mancato”

Il vincitore di Sanremo parla con Silvia Toffanin del suo rapporto con padre

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 3 Mar. 2019 alle 16:09
0
Immagine di copertina

MAHMOOD PARLA DEL PADRE A VERISSIMO – Il 9 febbraio 2019, Alessandro Mahmoud – in arte semplicemente Mahmood – è stato proclamato vincitore del Festival di Sanremo. A distanza di quasi un mese, il giovane cantante si è confessato a Verissimo, il programma pomeridiano del sabato condotto da Silvia Toffanin, parlando del suo rapporto prezioso con la madre e di quello un po’ più allentato con il padre.

“Non mi è mai mancato mio padre” ha affermato Mahmood, una dichiarazione che può apparire dura, quasi irremovibile, ma è il tono a fare la differenza. Quella che all’apparenza può sembrare un’accusa, in realtà è una pura e semplice constatazione e il perché Alessandro Mahmoud l’ha spiegato con naturalezza. Il collegamento tra musica e figura paterna parte anche dal brano “Soldi” che l’ha condotto alla vittoria.

“Le canzoni non derivano dal dolore, ma da una riflessione. Non mi sono mai sentito solo nella mia vita. Siamo una famiglia numerosa, mamma ha 12 fratelli” ha aggiunto il giovane cantante.

Mahmood parla del padre a Verissimo | Il rapporto con la mamma

La mamma è di origini sarde, il padre di origini egiziane. Dopo la separazione, Mahmood è rimasto con la madre con la quale ha un rapporto meraviglioso; quella stessa madre che era con lui al Festival di Sanremo e con la quale ha potuto festeggiare brevemente – il tempo di un abbraccio – subito dopo la premiazione, prima di essere inghiottito dalla stampa.

“Questa vittoria non è solo la mia, ma anche la sua. Abbiamo fatto sacrifici insieme” ha spiegato Mahmood a Silvia Toffanin.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere su Mahmood

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Mahmood definisce la sua un’infanzia felice, non gli è mai mancato nulla e a dimostrarlo è quel tatuaggio a forma di triangolo inciso sul polso: rappresenta la famiglia (mamma, papà e Alessandro).

Questo a dimostrazione del fatto che il vincitore di Sanremo non cova alcun rancore nei confronti della figura paterna.

Mahmood parla del padre a Verissimo | Il mini-rapporto

“Quando non si va d’accordo, due persone si lasciano. Non è stato un abbandono. Sono sempre stato con mamma, che per me è stata una figura presente. Sono sempre stato felice, non mi sono mai sentito abbandonato”.

LEGGI ANCHE: Mahmood è gay? La sua geniale risposta mette a tacere le voci sulla sua vita privata

Infine, riguardo suo padre, Mahmood ha dichiarato che i due attualmente hanno instaurato un mini-rapporto. “L’ho comunque sentito mio padre. Dopo il Festival ad esempio, mi ha chiesto di vederci. Abbiamo riallacciato un po’ i rapporti da qualche anno.”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.