Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Marco Mazzocchi attacca Fabio Fazio: “Macron? Le interviste sono un’altra cosa”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 4 Mar. 2019 alle 15:06 Aggiornato il 4 Mar. 2019 alle 15:12
0
Immagine di copertina
Fabio Fazio con Emmanuel Macron

Domenica 3 marzo Fabio Fazio ha intervistato il presidente francese Emmanuel Macron.

Dell’intervista si era parlato molto nei giorni scorsi, con le polemiche sollevate da Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni, infatti, aveva chiesto al conduttore di rendere pubbliche le spese del suo viaggio in Francia.

Fazio, durante la puntata di Che tempo che fa, ha risposto per le rime: “Voglio sottolineare – ha detto il conduttore – che i soldi del biglietto per andare a Parigi li ho spesi di tasca mia, non è costato nulla alla Rai”.

Ma le polemiche non si sono placate nemmeno dopo la messa in onda dell’intervista. Un primo problema è arrivato dallo share: gli ascolti della puntata, nonostante il colloquio col presidente francese, sono stati più bassi del previsto.

Ma non è tutto. All’interno della Rai c’è chi non ha gradito il modo in cui Fazio ha condotto l’intervista. A far sentire la sua voce è stato in particolare un conduttore di spicco della tv di Stato, Marco Mazzocchi.

Il giornalista di Rai Sport ha pubblicato un tweet al veleno: “È appena andata in onda una lezione di storia, politica, geopolitica, filosofia, economia, letteratura, da parte del Presidente Francese Macron. Su Raiuno a Che Tempo Che Fa. Per carità, pure interessante. Ma le interviste sono un’altra cosa”.

A Mazzocchi, quindi, Fazio è apparso troppo accondiscendente con Macron. Il presidente francese, sempre secondo il giornalista di Rai Sport, non è stato incalzato come ogni buon intervistatore dovrebbe fare.

Non si tratta della prima polemica tra Marco Mazzocchi e Fabio Fazio. Nel 2014, Mazzocchi aveva attaccato il conduttore di Che tempo che fa per aver ospitato in trasmissione Fabio Caressa e Beppe Bergomi, i due telecronisti calcistici di punta di Sky.

Un regalo alla pay tv, secondo Mazzocchi, che avrebbe danneggiato la Rai e mortificato i professionisti che ci lavorano.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.