Coronavirus:
positivi 13.303
deceduti 34.945
guariti 194.579

Keanu Reeves mette all’asta un appuntamento su Zoom per una nobile causa

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 17 Giu. 2020 alle 20:13 Aggiornato il 17 Giu. 2020 alle 20:15
180
Immagine di copertina

Keanu Reeves mette all’asta un appuntamento su Zoom per una nobile causa

Anche Keanu Reeves ha deciso di lanciarsi negli appuntamenti al buio, o meglio online, ma per una nobile causa. L’amatissimo attore ha infatti voluto aiutare i bambini malati di cancro mettendo all’asta un appuntamento su Zoom. Le offerte per accaparrarsi la videochiamata con l’attore sono arrivate intorno ai 15 mila euro, ma il termine massimo per partecipare e lasciare il proprio contributo è stato stabilito per il 22 giugno. Quanto sareste disposti a spendere per passare del tempo con Keanu Reeves? L’asta di beneficenza mette in palio 15 minuti in videochiamata con l’attore hollywoodiano.

L’iniziativa è stata organizzata da Camp Rainbow Gold, una onlus oncologica infantile che vuole fornire esperienze di potenziamento emotivo ai bambini dell’Idaho a cui è stato diagnosticato il cancro. Tutti i proventi dell’asta infatti andranno a questi bambini meno fortunati. L’iniziativa risponde al nome di “A Little One-on-One with Keanu” (che tradotto letteralmente sta per “Un piccolo faccia-a-faccia con Keanu): l’appuntamento è prefissato per il 6 luglio 2020, compatibilmente alla disponibilità reciproca di orario e data.

Keanu è soltanto il primo di tanti nomi che parteciperanno agli appuntamenti all’asta, per dare un contributo concreto all’organizzazione benefica. Un esempio? All’asta anche un mini concerto privato con l’ex membro delle Fitfh Harmony, Ally Brooke, oppure uno spot di 30 minuti con un grande produttore di Hollywood.

Elizabeth Lizberg, direttore esecutivo di Camp Rainbow Gold, ha dichiarato: “Tutto questo supporto è un punto di svolta per noi. Ci sentiamo come un piccolo motore e ci fa piacere avere tutto questo sostegno necessario per fornire un servizio utile a chi deve fare i conti con una diagnosi di cancro pediatrico”.

Leggi anche:

1. Keanu Reeves, un eroe anche fuori dal set: ha finanziato privatamente ospedali pediatrici per anni / 2. A cena con Emilia Clarke: l’iniziativa per sostenere la lotta al Coronavirus

180
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.