Me
HomeSpettacoli

Chi era Juice Wrld, il rapper americano morto a 21 anni

Il giovane cantante era appena atterrato all'aeroporto di Chicago e ha avuto una convulsione mentre stava camminando

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 9 Dic. 2019 alle 13:47 Aggiornato il 9 Dic. 2019 alle 17:50
Immagine di copertina

Chi era Juice Wrld, il cantante morto a 21 anni

Domenica 8 dicembre il cantante Juice Wrld, il cui vero nome è Jarad Anthony higgins, è morto a soli 21 anni all’aeroporto di Chicago.

Il giovane rapper era appena atterrato da un volo proveniente dalla California e, secondo quanto riporta il sito Tmz, ha avuto una convulsione e ha iniziato a sanguinare dalla bocca mentre stava camminando.

I testimoni hanno subito chiesto aiuto e l’artista è stato soccorso dai paramedici. Trasportato d’urgenza in ospedale, il giovane rapper non ce l’ha fatta ed è morto.

Le fonti ospedaliere non hanno confermato le cause del decesso e attendono i risultati dell’autopsia.

Chi era Juice Wrld

Juice Wrld, pseudonimo di Jarad Anthony Higgins, è nato il 2 dicembre 1998 a Chigaco, nell’Illinois. Ha iniziato a maturare il suo talento artistico già durante il primo anno di scuola, e nel 2015 la sua prima traccia, Forever, che aveva registrato inizialmente sul cellulare, è stata distribuita su SoundCloud con lo pseudonimo di JuicetheKidd.

Il cantante cambia poi il nome d’arte in Juice Wrld perché ispirato dal rapper di cui è amico e fan, Tipac Shakur, che aveva recitato nel film Juice.

I suoi singoli più noti sono All Girls are the Same, Lucid Dreams e Robberry. Nel 2018 si è piazzato secondo nella classifica Billboart Hot 100 degli Stati Uniti e grazie all’enorme successo ha ottenuto un contratto discografico con la Interscope Recors. Sempre nello stesso anno il suo primo album, Goobye and Good Riddance, arriva sesto nella Bollboard 200 e viene certificato come “Platino”.

Il suo secondo album, Death Race for Love, arriva primo nella prestigiosa classifica.

La musica di Higgins è stata etichettata come “emo” e “rock”, con testi in pieno stile emo rap e argomenti simili a quelli trattati da colleghi come Lil Peep e XXXTentacion.

Prima del decesso l’8 dicembre il rapper era impegnato in un tour, che lo avrebbe condotto a Los Angeles, in California, il 14 dicembre prossimo per esibirsi in concerto al Banc of California Stadium.

Leggi anche:

Rapper di 21 anni, astro nascente della musica, muore in aeroporto: “Sanguinava dalla bocca”