Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli

Il Regno Unito ospiterà l’Eurovision 2023 al posto dell’Ucraina: l’annuncio ufficiale

Immagine di copertina

L’Eurovision Song Contest 2023 si terrà nel Regno Unito. Sarà la BBC ad organizzare la prossima edizione dell’Eurofestival, dopo un accordo raggiunto con Kiev, visto il perdurare del conflitto in Ucraina. Toccherà dunque agli inglesi, secondi in classifica nel 2022, e non l’Ucraina vincitrice, a organizzare il festival europeo della canzone ed evento televisivo assai ambito.

Lo ha annunciato Nadine Dorries, ministra degli Esteri del governo britannico del dimissionario Boris Johnson, dopo un accordo ad hoc raggiunto con le autorità di Kiev – che si sono rassegnate alla rinuncia sulla base della situazione di guerra – e con gli organizzatori. “Siamo grati che la BBC abbia accettato di organizzare eccezionalmente l’Eurovision Song Contest nel Regno Unito nel 2023″, ha affermato Martin Österdahl, supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest.

“La BBC ha assunto incarichi di hosting per altri paesi vincitori in quattro occasioni precedenti”, ha aggiunto. “Continuando questa tradizione di solidarietà, sappiamo che il Contest del prossimo anno metterà in mostra la creatività e l’abilità del Regno Unito, assicurando al contempo che i vincitori di quest’anno, l’Ucraina, siano celebrati e rappresentati durante tutto l’evento”.

“L’Eurovision Song Contest 2023 non sarà in Ucraina ma a sostegno dell’Ucraina. Siamo grati ai nostri partner della BBC per averci mostrato solidarietà. Sono fiducioso che insieme saremo in grado di aggiungere lo spirito ucraino a questo evento e unire ancora una volta l’intera Europa attorno ai nostri valori comuni di pace, sostegno, celebrazione della diversità e del talento”, ha spiegato il rappresentante dell’emittente ucraina UA:PBC che avrebbe dovuto garantire la diretta tv dell’evento. I dirigenti di UA: PBC lavoreranno con la BBC per sviluppare e implementare i riferimenti ucraini negli spettacoli del prossimo anno. Anche il logo dell’Eurovision 2023 sarà rivelato in seguito e rifletterà la cooperazione tra il Paese ospitante e i vincitori di quest’anno.

Ti potrebbe interessare
TV / The Miracle Club: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 16 aprile 2024 su La7
TV / È sempre Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 16 aprile su Rete 4
Ti potrebbe interessare
TV / The Miracle Club: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 16 aprile 2024 su La7
TV / È sempre Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 16 aprile su Rete 4
TV / Belve 2024: le anticipazioni e gli ospiti della terza puntata, 16 aprile
TV / Petrolio: anticipazioni, servizi e inchieste della puntata del 16 aprile 2024 su Rai 3
TV / Le Iene Show 2024: anticipazioni, servizi e scherzi di oggi, 16 aprile
TV / Belve 2024 streaming e diretta tv: dove vedere la terza puntata
TV / Le Iene 2024 streaming e diretta tv: dove vedere lo show, 16 aprile
Spettacoli / Paolo Belli annulla il tour teatrale: “Mia moglie sta male, ha bisogno di me”
TV / Anticipazioni Uomini e Donne oggi, 16 aprile 2024 | Trono Classico e Over