La Firenze secondo Matteo Renzi: arriva in tv il documentario dell’ex premier

Il docufilm dell'ex segretario Pd è scritto e prodotto da Lucio Presta e racconta le bellezze del capoluogo toscano

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 13 Dic. 2018 alle 19:56
0
Immagine di copertina

La Firenze secondo Matteo Renzi: arriva in tv il documentario dell’ex premier

Documentario Renzi – Mediaset, Netflix, Sky. Da tutte e tre l’ex premier Matteo Renzi ha ricevuto un sonoro “no” per la messa in onda del suo documentario, che alla fine verrà trasmesso in prima serata sul Nove a partire da sabato 15 dicembre.

Il suo nome è “Firenze secondo me” ed è appunto il docufilm in cui l’ex segretario del Partito democratico racconta in prima persona le bellezze della città di cui è stato sindaco dal 2009 al 2014.

Nato da un’idea di Lucio Presta, che lo ha scritto insieme a Sergio Rubino e che lo ha anche prodotto e distribuito con la sua Arcobaleno Tre, il nuovo programma va in onda in quattro puntate, come anticipato, da sabato 15 dicembre alle 21.25. Ogni puntata dura ben 90 minuti ed è ancora al vaglio l’ipotesi di distribuirlo anche all’estero.

“Firenze secondo me” passerà in rassegna tutte le meraviglie artistiche e culturali del capoluogo toscano: Palazzo Vecchio, la basilica di Santa Croce, Palazzo Pitti, gli Uffizi, il corridoio del Vasari, il Giardino di Boboli e altri luoghi simbolo di una delle città più visitate di sempre.

Naturalmente tutti i luoghi della città saranno descritti dal suo ex sindaco, che con le riprese di questo programma ha fatto incassare 6 mila euro alle casse del comune.

Così, dopo anche la “burla” – come la chiamerebbe lui – preparata dal programma tv di Canale 5 Scherzi a Parte, in cui hanno fatto credere all’ex presidente del Consiglio che il documentario non si sarebbe più girato, Renzi può ora rivedersi come protagonista sul piccolo schermo.

È infatti stato lui stesso a promuovere il programma, condividendo sulla sue pagine social – Facebook e Twitter – i primi due minuti della puntata di sabato 15 dicembre.

“Per me è un sogno che si realizza dopo settimane di lavoro. Grazie a chi ha reso possibile questo progetto. Questi sono i primi due minuti, un semplice assaggino”, ha commentato l’ex segretario Pd sempre nel post sulla sua pagina social.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.