Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » Cinema

La lezione di Luciano De Crescenzo in una scena di Così parlò Bellavista | VIDEO

 

Luciano De Crescenzo nel suo Così parlò Bellavista.

Luciano De Crescenzo se ne va all’età di 90 anni, lasciando un vuoto immenso nel cinema e nella cultura italiani. Conosciuto come l’ingegnere-attore, per via di quella laurea in ingegneria che prese prima di scegliere la strada della scrittura e del teatro, De Crescenzo nella sua lunga vita è stato molto più di un semplice attore.

Poliedrico artista napoletano, De Crescenzo diede tanto in tutti gli ambiti in cui si sperimentò: dal teatro alla televisione, passando per la scrittura e la regia. Uno dei suoi successi maggiormente riconosciuti resta Così parlò Bellavista.

Film commedia del 1984, Così parlò Bellavista è tratto dal romanzo omonimo, sceneggiato e diretto dallo stesso Luciano De Crescenzo. Il protagonista Gennaro Bellavista è un professore di filosofia in pensione. Quello che fa per passare il tempo è cimentarsi nell’esposizione delle proprie teorie ai suoi discepoli.

Il professore spiega ai suoi discepoli come secondo la sua visione l’umanità sia divisa in “uomini d’amore” e “uomini di libertà”. Nella prima categoria rientrano i napoletani, nella seconda i milanesi. La vita tranquilla e metodica del professore viene turbata dall’arrivo di un milanese: il dottor Cazzaniga.

Nel video qui proposto, il dottor Cazzaniga si è appena trasferito nel palazzo del professor Bellavista. A comunicarlo al filosofo sono i suoi allievi, subito dopo il discorso sugli uomini d’amore e di libertà.

“Guagliù stateme a sentì: questo è il bene.. e questo è il male. Il bene è il dubbio, quando voi incontrate una persona che ha dei dubbi state tranquilli, vuol dire che è una brava persona, vuol dire che è democratico, che è tollerante, quando invece incontrate questi qui, quelli che hanno le certezze, la fede incrollabile, e allora stateve accorte, vi dovete mettere paura, perché ricordatevi quello che vi dico: la fede è violenza, la fede in qualsiasi cosa è sempre violenza. Gli uomini, invece, gli uomini si dividono in uomini d’amore e uomini di libertà, a secondo se preferiscono vivere abbracciati gli uni con gli altri, oppure preferiscono vivere da soli e non essere scocciati”.

Ti potrebbe interessare
Cinema / Festival di Cannes, il film d’apertura toglie la “Z” dal titolo dopo le proteste ucraine
Cinema / Sundown, in esclusiva su TPI una clip del film di Michel Franco
Cinema / "La polizia era pronta ad arrestare Will Smith": la rivelazione del produttore della notte degli Oscar
Ti potrebbe interessare
Cinema / Festival di Cannes, il film d’apertura toglie la “Z” dal titolo dopo le proteste ucraine
Cinema / Sundown, in esclusiva su TPI una clip del film di Michel Franco
Cinema / "La polizia era pronta ad arrestare Will Smith": la rivelazione del produttore della notte degli Oscar
Cinema / “Sono disgustato”: la durissima reazione di Jim Carrey allo schiaffo di Will Smith
Cinema / “Sono fiera di come sia fatto mio figlio”: la madre di Will Smith commenta lo schiaffo agli Oscar
Cinema / “È una vita che lotto per non sentirmi un codardo”: cosa si nasconde dietro lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock
Cinema / Le prime parole di Jada Pinkett dopo lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock
Cinema / Lunana: in anteprima su TPI una clip del film candidato agli Oscar in uscita il 31 marzo
Cinema / “Will Smith è malato di mente”: la pesantissima accusa nei confronti dell’attore dopo lo schiaffo agli Oscar
Cinema / “Noi la risolviamo così”: Jaden Smith difende il padre Will dopo lo schiaffo agli Oscar