Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Tutti contro Marvel: dopo Scorsese e Coppola, arriva anche il duro commento di Ken Loach

Immagine di copertina

Il regista de Il vento che accarezza l'erba ha ampiamente appoggiato la critica dei colleghi

Tutti contro Marvel: dopo Scorsese e Coppola, arriva anche il duro commento di Loach

Continuano gli attacchi ai film Marvel. Dopo Martin Scorsese (arrivato da poco a Roma per la Festa del Cinema) e Francis Ford Coppola, arriva il commento di Ken Loach. Il regista de Il vento che accarezza l’erba ha ampiamente appoggiato la critica mossa dai colleghi verso gli eroi della Marvel.

“L’equivalente di un parco-giochi”, ha lanciato il sasso il regista di The Irishman, e a seguire si è unito il collega del Padrino: “Martin ha ragione: ci aspettiamo di imparare qualcosa dal cinema, di ricevere conoscenza, ispirazione. Lui non l’ha detto ma lo dico io: questi film sono disprezzabili”.

La polemica si trascina da giorni e al giudizio tranciante dei vecchi leoni di Hollywood si è unito Ken Loach: le avventure di “Captain America” e “Avengers” a suo avviso sono “noiose”, un “prodotto come l’hamburger” e “un cinico esercizio delle corporation per far profitti e che non ha nulla a che fare con il cinema”.

Ken Loach contro Marvel: la risposta

Immediate le reazioni e lo scontro ha presto assunto toni generazionali. Prima i fan, poi qualche regista della scuderia Marvel e perfino Bob Iger della Disney che ha paragonato “Black Panther” di Ryan Coogler ai film di Scorsese e di Coppola.

A Joss Whedon di “Avengers” e Taika Waititi di “Thor” si è unito James Gunn, che ha diretto “Guardians of the Galaxy” , accusando implicitamente i più anziani maestri di aver perso il contatto con la realtà: “Non tutti saranno in grado di apprezzare i film dei supereroi, neanche qualche genio”.

Il pubblico certamente si: quest’anno “Avengers: Endgame” è diventato il campione di incassi di tutti con 2,8 miliardi di dollari ai botteghini globali mentre altri titoli dello stesso studio sono entrati nella classifica dei top 30.

Scorsese e Coppola sono i miei eroi, si sono guadagnati i diritto di esprimere le loro opinioni”, ha detto Jon Favreau: “Non farei quel che faccio se loro non avessero aperto la strada”. Mentre Benedict Cumberbatch, che ha fatto Doctor Strange in “Thor”, “Avengers: Infinity War” e “Avengers: Endgame” si è schierato contro la Marvel: “Le sue franchise stanno occupando tutto. Non vogliamo un re che domina tutto e abbia il monopolio. Dobbiamo continuare a sostenere chi fa film d’autore a tutti i livelli”.

Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Cinema / Amanda Knox contro Matt Damon: “Nel film Stillwater si lascia intendere che io sia un’assassina”
Cinema / Claudia Gerini: “Non ho fatto il vaccino, ho paura delle trombosi”
Cinema / “Terra Mia”: il docufilm di Ambrogio Crespi il 27 luglio a San Luca (Reggio Calabria)
Cinema / Gaffe di Spike Lee: svela in anticipo il nome del film vincitore
Cinema / Cannes, Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro. Standing ovation per Bellocchio
Cinema / Morto Libero De Rienzo: le cause della morte dell’attore
Cinema / La vita di Rocco Casalino diventerà un film: venduti i diritti dell’autobiografia “Il Portavoce”