Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Italian Crime Story: un viaggio tra femminicidi e orrori tutti italiani

Immagine di copertina

Daniele Piombo offre uno spaccato crudo e puro delle efferate cronache italiane in cinque episodi cinematografici a sostegno delle associazioni

Italian Crime Story: un viaggio tra femminicidi e orrori tutti italiani

Italia Crime Story è un progetto tutto italiano di Daniele Piombo che vuole raccontare la storia di donne come Isabella Noventa, le vittime di Stevanin, Gessica Notaro, Pamela Mastropietro e Rosanna Renzi, donne divenute inconsapevoli protagoniste di crimini. Le peggiori storie di cronaca nera italiana ai danni di persone comuni, donne forti e determinate alla mercé di uomini violenti senza scrupoli: questo è l’obiettivo di Italian Crime Story, un film antologico dove l’unico sentimento che si vuole trasmettere è il profondo disagio nel subire e commettere simili atrocità.

L’intento di realizzare questo progetto è del regista Daniele Piombo, da sempre impegnato in generi horror e thriller che ha scelto, per questo film, una via preferenziale per raccontare tutti i soprusi patiti dalle cinque vittime coinvolte nel suo progetto.

“Tutte le produzioni che sto vedendo nei cinema e nelle televisioni sono fiction, profondamente false e stemperate rispetto al reale orrore vissuto da queste donne. È triste
vedere come chi ha avuto tanto potere di comunicazione ha scelto una via infelice, e pure controcorrente, per raccontare le storie di femminicidio”, ha spiegato il regista Piombo.

Italian Crime Story, il cinema che denuncia la violenza sulle donne: cercarsi finanziamenti

In trenta, tra cast tecnico e artistico, vogliono cimentarsi in questa produzione. Piombo può contare sulla sua azienda cinematografica, R.A.M., e si avvale di associazioni nazionali fortemente in linea con la visione di denuncia e condanna del femminicidio, ma anche con i diretti interessati: parenti, avvocati delle vittime che hanno visto in Italian Crime Story un modo diverso per denunciare questa terribile dimostrazione d’odio nei confronti delle donne.

Italian Crime Story è diviso in cinque episodi, ognuno della durata di 30 minuti, e racconta episodi realmente accaduti in Italia che riguardano omicidi (detti anche femminicidi in questo caso) o violenza contro le donne. 

Il progetto è alla ricerca di finanziamenti. “L’associazione Scarpetta Rossa è schierata in prima linea per far capire all’opinione pubblica quanto Italian Crime Story sarà potente nei confronti della violenza sulle donne”, ha spiegato Piombo, per poi aggiungere: “Ho cercato di contattare personalità del mondo dello spettacolo da sempre in prima linea ma non si sono dimostrati interessati, segno che l’ignoranza su questo genere di operazioni cinematografiche è ancora molto alta”.

Daniele Piombo, classe 1966, inoltre ha dichiarato che il 70% degli incassi sulla pellicola sarà devoluto alle associazioni come Scarpetta Rossa (che quotidianamente lotta al fianco della donna).

Potete trovare una pagina social di Italian Crime Story, già attiva, dove il team vi terrà costantemente informati sui progressi del film: intanto, basti sapere che il progetto è alla ricerca di sostegni e partner commerciali per avviare la produzione.

Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Cinema / Amanda Knox contro Matt Damon: “Nel film Stillwater si lascia intendere che io sia un’assassina”
Cinema / Claudia Gerini: “Non ho fatto il vaccino, ho paura delle trombosi”
Cinema / “Terra Mia”: il docufilm di Ambrogio Crespi il 27 luglio a San Luca (Reggio Calabria)
Cinema / Gaffe di Spike Lee: svela in anticipo il nome del film vincitore
Cinema / Cannes, Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro. Standing ovation per Bellocchio
Cinema / Morto Libero De Rienzo: le cause della morte dell’attore
Cinema / La vita di Rocco Casalino diventerà un film: venduti i diritti dell’autobiografia “Il Portavoce”