L’Academy invita 928 artisti: tra i nuovi membri anche Guadagnino, Bellocchio e le sorelle Rohrwacher

Gli artisti che ricevono la candidatura a un Oscar sono automaticamente considerato pre-approvati dall'Academy, altrimenti almeno due membri devono proporre il nome dell'artista

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 26 Giu. 2018 alle 18:34 Aggiornato il 26 Giu. 2018 alle 18:39
0
Immagine di copertina
Le sorelle Rochwacher

La Academy of motion pictures arts and sciences, che vota per gli Oscar, ha invitato 928 artisti  a entrare a far parte dell’organismo.

Tra coloro che hanno ricevuto l’invito, la metà sono donne e un terzo appartiene a delle minoranze.

L’invito è stato ricevuto da molti italiani, tra cui Luca Guadagnino, Marco Bellocchio,  Alice e Alba  Rohrwacher, il compositore Carlo Siliotto (The Punisher, La misma luna), i montatori Valerio Bonelli, Walter Fasano e Cristiano Travaglioli (Youth).

La mossa si inserisce nel piano per raddoppiare il numero di donne e minoranze etniche nella Academy entro il 2020.

I movimenti  #OscarsSoWhite e #MeToo hanno criticato sui social l’organismo per l’alto numero di membri bianchi e maschi.

Nel 2017 la Academy aveva 774 membri, molti dei quali donne, 683 nel 2016 e 322 nel 2015. Se i nuovi inviti ricevuti da 928 artisti dovessero essere tutti accettati, il numero dei membri dell’Academy raggiungerebbe 9226 membri, stabilendo così un nuovo record.

L’invito a diventare membri dell’Academy è inviato a quegli artisti che lavorano nel campo del cinema, i cui film sono usciti nelle sale. La procedura di iscrizione si apre una volta l’anno e i nomi devono prima essere approvati dal Consiglio di amministrazione.

Gli artisti che ricevono la candidatura a un Oscar sono automaticamente considerato pre-approvati dall’Academy. In alternativa, almeno due membri devono proporre il nome dell’artista, che può essere o meno accolto nel corso di una riunione plenaria dei membri di ogni categoria.

L’ultimo step per accedere all’Academy prevede l’approvazione del Consiglio, a cui spetta la decisione finale.

Nel 2018 il compositore Stufjan Stevens e l’attore Timothée Chalamet hanno ricevuto l’invito sulla base delle candidature per “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino.

L’attore messicano Eugenio Derbez, l’attrice israeliana Hiam Abbass e Carlo Siliotto sono stati invece segnalati da due membri e approvati in sessione plenaria e dal Consiglio.

Essere invitati a far parte dell’Academy vuol dire anche attenersi ad un rigido regolamento, pena l’espulsione, la rimozione di una candidatura .

In fase promozionale, per esempio, gli artisti non possono effettuare telefonate non sollecitate, inviare regali o inviti personali a membri dell’Academy per favorire la propria candidatura.

Inoltre non è permesso divulgare i dvd dei film che tutti i membri votanti dell’Academy ricevono prima delle votazioni o si rischia l’accusa di pirateria.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.