Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Sondaggi politici elettorali oggi 2 novembre 2019: volano Lega e Fratelli d’Italia

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 2 novembre 2019, partito per partito

Di Donato De Sena
Pubblicato il 2 Nov. 2019 alle 07:20
1.3k
Immagine di copertina
I leader di Fdi e Lega, Giorgia Meloni e Matteo Salvini

Sondaggi politici elettorali oggi 2 novembre: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Volano Lega e Fratelli d’Italia, crollano Pd e Movimento 5 Stelle. È la tendenza indicata dagli ultimi sondaggi politici elettorali sulle intenzioni di voti ai partiti, pubblicati dopo le elezioni regionali in Umbria del 27 ottobre. Tutti gli istituti demoscopici hanno segnalato, confermato, l’ampio divario di consenso tra centrodestra e schieramento che sostiene il governo Conte.

Qui riportiamo alcuni dati aggiornati ad oggi, sabato 2 novembre 2019.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI: IL SONDAGGIO DI IPSOS

Il sondaggio pubblicato ieri, venerdì 1 novembre, sul Corriere della Sera e realizzato da Ipsos di Nando Pagnoncelli segnala la Lega Nord al 34,3 per cento dei consensi, che è esattamente lo stesso dato che il partito di Matteo Salvini ha raccolto alle elezioni europee dello scorso 26 maggio, quando ha raddoppiato il dato del 17,4 per cento delle elezioni politiche di 14 mesi prima.

Ma va sottolineato che la crescita del Carroccio è stata rilevante nelle ultime settimane. In una prevedente rilevazione di Ipsos, datata 26 settembre, la Lega era stata indicata al 30,8.

È alto rispetto ai sondaggi del mese scorso anche il consenso di Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni è protagonista di una forte crescita nelle ultime settimane. L’ultimo sondaggio di Swg lo ha indicato al 9 per cento delle preferenze (qui tutti i numeri), Tecnè all’8,6 (qui tutti i numeri), Ixè al 9,5 (qui tutti i numeri), Emg al 9,4 (qui tutti i numeri), ora Ipsos al 9,8 per cento, in salita dall’8,9 di un mese fa.

Nel centrodestra cala solo Forza Italia, in discesa dal 7,0 al 6,2 per cento.

Brutti segnali, dicevamo, per Pd e M5S. Secondo Ipsos il Partito Democratico è passato da fine settembre a fine ottobre dal 19,5 al 17,2 per cento, al di sotto del deludente 18,7 raccolto alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. A pesare sul crollo dei Dem è ovviamente anche la nascita del nuovo movimento di Matteo Renzi, Italia Viva, che viene valutato al 6,2 per cento. Il Movimento 5 Stelle invece sarebbe sceso in un mese dal 20,8 al 17,9.

Numeri bassi per tutte le altre forze politiche. Europa Verde viene segnalata al 2,2 per cento. La Sinistra all’1,7. +Europa all’1,0. Le altre liste al 3,5 per cento.

Sondaggi politici elettorali: i dati in breve di Ipsos

Questi in breve i dati dell’ultima rilevazione per il Corriere della Sera:

  • Lega: 34,3 per cento (dal 30,8 del mese precedente)
  • M5S: 17,9 (dal 20,8)
  • Pd: 17,2 (dal 19,5)
  • Fdi: 9,8 (dall’8,9)
  • Forza Italia: 6,2 (dal 7,0)
  • Italia Viva: 6,2 (dal 4,8)
  • Europa Verde: 2,2 (dall’1,2)
  • La Sinistra: 1,7 (dal 2,8)
  • +Europa: 1,0 (dall’1,6)
  • Altri partiti: 3,5 (dal 2,6)

(Fonte: Il Corriere della Sera)

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Tutti gli ultimi sondaggi politici elettorali di TPI

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

1.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.