Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

WhatsApp lavora sugli sticker: ci saranno anche le “reazioni”

Immagine di copertina
WhatsAPP

Novità interessanti per WhatsApp beta 2.18.189 è in rollout tramite Play Store. In particolare per quanto riguarda gli sticker. WAbetainfo è riuscito a svelare la nuova funzione della popolare applicazione di messaggi, anche se non la possiamo ancora usare in prima persona.

Sono in realtà diversi mesi che gli sticker pack sono stati avvistati, ma nascosti da WhatsApp, ed ancora non c’è mai stata l’ombra di un rilascio pubblico, anche se i lavori in merito sono chiaramente andati avanti.

Allo stadio attuale di sviluppo è possibile selezionare delle reazioni rapide ad uno sticker ricevuto. Si tratta di lol, Love, Sad e Wow, contrassegnate da altrettante icone.

Se sul vostro smartphone fossero installati uno o più adesivi corrispondenti, questi verranno mostrati in modo che possiate “reagire” subito di conseguenza; in caso contrario, niente sticker.

Un nuova funzione che purtroppo non possiamo ancora provare in prima persona dato che – nonostante sembri pronta al debutto – WhatsApp non ha ancora proceduto con il grande passo. Chissà, magari tra qualche mese…

WhatsApp non funzionerà più su alcuni iPhone. Ecco quali

WhatsApp non funzionerà più su alcuni iPhone. Ad annunciarlo è stata l’azienda produttrice dell’app di messaggistica istantanea più famosa del mondo, ora di proprietà di Facebook, che nel corso dei prossimi anni interromperà il supporto per i sistemi operativi più vecchi.

In particolare, l’app non sarà utilizzabile da chi ha iOS 7, un aggiornamento dell’OS di iPhone e iPad uscito ormai 5 anni fa, quando Apple ha introdotto l’iPhone 5S nel lontano 2013.

WhatsApp continuerà a funzionare su iOS 7 fino al 2020. Ma non c’è da gioire o pensare “tanto c’è tempo”. Nel corso dei prossimi mesi infatti alcune delle funzioni dell’applicazione potrebbero non funzionare sugli iPhone dotati di questo sistema operativo, soprattutto quando si parlerà di novità.

Ma quali sono gli iPhone esclusi dall’utilizzo dell’applicazione? Si tratta dei dispositivi che non possono andare oltre a iOS 7, cioè gli iPhone 4 e precedenti.

Non solo gli iPhone. Dal 2020 non sarà più possibile usare WhatsApp anche su Android 2.3.7 e versioni precedenti. “Dal momento che non svilupperemo più attivamente su queste piattaforme”, hanno spiegato attraverso il blog ufficiale, “alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento”.

Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Scienza / “Uno spunto in più sulle sigarette elettroniche”: la lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia)
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina