Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Cosa c’è da sapere per vedere la superluna domenica 3 dicembre

Immagine di copertina
Credit: Virtual Telescope

L'unica superluna visibile nel 2017 comparirà nel cielo la notte del 3 dicembre, sempre se il cattivo tempo non rovinerà lo spettacolo

La notte di domenica 3 dicembre è attesa la prima e unica Superluna visibile del 2017. La Luna sarà infatti al perigeo: il punto della sua orbita più vicino alla Terra, e sarà piena. Per questo potrà essere ammirata in tutta la sua bellezza: sarà più grande e più luminosa del solito.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Superluna non è un termine scientifico, ma efficace per descrivere il fenomeno, che riguarda la Luna piena quanto la Luna nuova”, spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Quest’anno ci sono state quattro Superlune nuove, ma è stato impossibile vederle.

“Quella del 3 dicembre sarà l’unica Superluna piena”, continua Masi. “La prossima Superluna apparirà circa il 7 per cento più grande e un po’ più luminosa della media, ma solo un osservatore esperto potrà rendersene conto. Sono variazioni non proprio eclatanti, che tuttavia aggiungono fascino all’evento. Sarà una preziosa occasione per ammirare il nostro satellite naturale nel contesto del cielo notturno”.

La Superluna del 3 dicembre sarà seguita da altri due episodi simili previsti per il 2 gennaio e il 31 gennaio. Quest’ultima coinciderà con l’eclissi totale di Luna, che però sarà visibile soltanto dall’Australia.

Gli esperti consigliano di guardare la Superluna quando sarà sull’orizzonte: tramonto e alba sono i momenti in cui la visuale sarà davvero spettacolare. A Roma, i punti di osservazione migliore saranno il Gianicolo, la Terrazza del Pincio e lo Zodiaco a Monte Mario.

Ma è possibile anche godersi lo spettacolo direttamente da casa, collegandosi al sito del Virtual Telescope che mostrerà il sorgere della luna sul cielo di Roma.

La speranza è che la pioggia non faccia saltare i piani, rendendo impossibile la visione di questo spettacolo.

Qui sotto il link dove seguire la diretta streaming del Virtual Telescope:

Ti potrebbe interessare
Scienza / Bozza rapporto Onu sul clima: impatto riscaldamento climatico arriverà prima di quanto temuto
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Scienza / Il misterioso pesce sopravvissuto ai dinosauri che può vivere 100 anni
Ti potrebbe interessare
Scienza / Bozza rapporto Onu sul clima: impatto riscaldamento climatico arriverà prima di quanto temuto
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Scienza / Il misterioso pesce sopravvissuto ai dinosauri che può vivere 100 anni
Scienza / Anche nei vaccini le donne sono discriminate: quando la medicina non considera il sesso
Scienza / Superluna di sangue, oggi lo spettacolo dell’eclissi totale: quando e come vederla
Scienza / I ricchi si vaccinano, i poveri aspettano: tutti i dati sulla disuguaglianza dell’immunizzazione
Scienza / "Anche i malati di Sla meritano l'attenzione mostrata dalle istituzioni Ue sul Covid"
Scienza / Sospendere i brevetti aumenterebbe davvero la produzione di vaccini anti-Covid19?
Scienza / Scienziati in tv: ti hanno reso più e meglio informato sulla pandemia? Rispondi al sondaggio
Scienza / Stanchezza, ansia, fiato corto: cos’è la sindrome post Covid (di V. Vardanega)