Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Scienza

“Anche i malati di Sla meritano l’attenzione mostrata dalle istituzioni Ue sul Covid”: la petizione online

Immagine di copertina
Credit: Belova59 da Pixabay

Una petizione online rivolta alle istituzioni europee per investire sulla ricerca e trovare una cura per i pazienti malati di Sla: è questa l’iniziativa promossa da Andrea Caffo, ingegnere informatico 39enne di Catania che da anni convive con la sclerosi laterale amiotrofica (Sla), una malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni, le cellule celebrali che controllano l’attività della muscolatura volontaria, e in questo modo blocca progressivamente le funzioni vitali.

Andrea Caffo è autore del sito “Post Fata Resurgo” (dal latino, “Dopo la morte risorgo”) che punta a sensibilizzare sull’importanza della ricerca scientifica contro questa malattia rara. TPI lo aveva intervistato un mese fa, accogliendo il suo appello affinché l’Europa accorci i tempi per la sperimentazione dei farmaci per la Sla e investa sulla ricerca (qui l’intervista completa). La petizione ha già raccolto oltre 600 firme.

L’iniziativa si basa su 4 pilastri: Ricerca Clinica, Accesso anticipato ai farmaci, Semplificazione dei processi, Supporto familiare. “Anche la Comunità SLA merita il livello di creatività, cooperazione, senso di urgenza e senso di responsabilità mostrato dai vari Ministeri della Salute dei diversi Paesi, dall’EMA, dalla FDA, dalla UE, dalle Agenzie di Regolamentazione Locale e dall’industria farmaceutica nella pandemia di COVID19″, si legge nel testo della petizione. “La comunità SLA ha un disperato bisogno di aiuto e la Commissione Europea e il Parlamento Europeo hanno il dovere e il potere di cambiare l’esito di una storia che sembra già essere scritta”. Qui i dettagli e il testo in italiano, qui il link per firmare la petizione.

Ti potrebbe interessare
Scienza / Asteroide si dirige verso la Terra, passerà più vicino della Luna
Scienza / Come sopravvivere (in tre mosse) a un attacco atomico
Scienza / Benvenuti nell’apocalisse, il fisico Cotta-Ramusino spiega a TPI cosa accadrebbe in caso di catastrofe nucleare
Ti potrebbe interessare
Scienza / Asteroide si dirige verso la Terra, passerà più vicino della Luna
Scienza / Come sopravvivere (in tre mosse) a un attacco atomico
Scienza / Benvenuti nell’apocalisse, il fisico Cotta-Ramusino spiega a TPI cosa accadrebbe in caso di catastrofe nucleare
Esteri / Fusione nucleare, gli Stati Uniti vicini alla svolta: “Generata più energia di quanta ne è stata consumata”
Scienza / Luna Made in Italy: ecco come le aziende italiane partecipano al programma Artemis della Nasa
Scienza / Perché il terremoto nelle Marche non c’entra nulla con le trivellazioni per l’estrazione di gas
Scienza / Gobbo, con un cervello piccolo e mani ad artiglio: ecco come sarà l’uomo del 3000
Scienza / Eclissi lunare totale oggi 8 novembre 2022: quando e come vederla, orario, streaming
Scienza / Scoperto un enorme asteroide “killer” che si sta dirigendo verso la Terra
Scienza / Sanatoria per i no vax, Gimbe: “Amnistia anti-scientifica e diseducativa”