Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Instagram lancia le videochiamate di gruppo e i nuovi filtri

Immagine di copertina

Instagram ha aggiunto nuovi sticker alle storie e ai selfie dei suoi utenti grazie alla collaborazione diAriana Grande, delle star della NBA e della youtuber Liza Koshy

Instagram ha annunciato le novità del suo ultimo aggiornamento che faranno felici soprattutto gli utenti che dedicano molto tempo a stories e selfie.

Tra le opzioni presentate dall’azienda rientrano i nuovi sticker da aggiungere alle proprie stories creati dalle cantanti Ariana Grande e Baby Ariel, da alcune star della NBA e dalla youtuber Liza Koshy.

Uno dei nuovi filtri ideati da Ariana Grande permette di creare delle storie che rispecchiano l’atmosfera del suo videoclip “No tears left to cry”.

Gli utenti possono pubblicare un’immagine del loro volto, truccato con i glitter, che viene poi scomposta in altre foto più piccole fino ad occupare tutto lo schermo.

Il filtro di Baby Ariel si ispira invece al mondo Disney, proponendo stelle, nuvole e altri elementi tipici del mondo fantasy.

La youtuber Koshy ha proposto di aggiungere a selfie e stories baffi e sopracciglia. Il team di Buzzfeed, invece, ha aggiunto uno sticker con la scritta “Oh yes” a video e foto.

Anche le star della NBA hanno dato il loro contributo alle novità del social Instagram, ma al momento i loro sticker non sono ancora disponibili.

Tutti gli utenti possono scaricare i nuovi filtri senza bisogno di aggiornare l’applicazione.

Un modo per provare le novità di Instagram è cliccare sul tasto “Prova” che vediamo in altro sullo schermo quando visualizziamo gli sticker in una storia dei nostri amici.

Tra le novità presentate dalla piattaforma Instagram, di proprietà di Facebook, c’è anche la videochiamata di gruppo.

Sulla base del modello già usato da Skype, selezionando il numero di utenti desiderato si potrà avviare una videochiamata di gruppo.

In questo modo lo schermo del cellulare si dividerà in diversi riquadri all’interno dei quali si vedranno gli amici che abbiamo chiamato.

Instagram permette agli utenti di continuare ad usare il proprio smartphone anche durante la videochiamata. Basterà ridurre la schermata occupata dalla videocall.

Di recente, Instagram aveva rivelato in che modo era stato modificato l’algoritmo che decide cosa mostrare agli utenti.

L’app infatti ha deciso di non mostrare più i post in base ad un ordine cronologico, preferendo utilizzare un algoritmo basato sull’interesse dell’utente

Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Scienza / “Uno spunto in più sulle sigarette elettroniche”: la lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia)
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina