Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Il cotone germoglia sulla luna per la prima volta nella storia. È una missione spaziale cinese

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 15 Gen. 2019 alle 16:55 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:48
0
Immagine di copertina
Credit: Twitter agenzia spaziale cinese

La sonda lunare cinese Chang’e 4 è atterrata con successo sul lato più lontano della luna. I semi trasportati dal lander Yutu-2 sono cresciuti: si tratta di cotone.

Il cotone, quello stesso materiale con cui sono fatte le magliette che si indossano comunemente d’estate, germoglia sulla luna per la prima volta nella storia. Rappresenta il primo esempio di materia biologica che cresce su questo satellite.

L’Agenzia spaziale nazionale cinese, secondo il South China Morning Post, ha pubblicato una foto che mostra chiaramente semi di cotone che germogliano in un contenitore sigillato. L’immagine è stata condivisa su Twitter martedì dal quotidiano People’s Daily, portavoce del Partito Comunista al potere in Cina.

Questa scoperta segna “Il completamento del primo esperimento biologico sulla luna” del genere umano. Il professor Liu Hanlong dell’Università di Chongqing, che ha condotto la ricerca, ha affermato che anche i semi di colza e di patate sono germogliati, ma che i semi di cotone sono stati i primi in ordine temporale, ha riferito il South China Morning Post.

Mentre piante come zinnie e verdure a foglia sono state coltivate nello spazio sulla Stazione Spaziale Internazionale, ma nessuna è mai stata coltivata sulla luna.

L’innovazione potrebbe aprire la strada a una maggiore vita biologica sulla luna in ambiente sigillato. Il professor Liu ha detto che le patate potrebbero essere utilizzate come fonte principale di cibo per gli esploratori dello spazio, mentre il cotone potrebbe essere usato per fare vestiti e il seme di colza potrebbe per produrre carburante.

La notizia evidenzia anche le ambizioni di esplorazione astronomica della Cina. Il paese spera di lanciare un veicolo spaziale su Marte l’anno prossimo e di inviare eventualmente missioni con equipaggio sul pianeta rosso.

Una nuova corsa alla spazio?

Leggi anche: “La sonda della Nasa atterrata su Marte”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.