Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Ci salverà l’immunità di gregge? Uno studio fa chiarezza: “Non abbiamo considerato una cosa”

Immagine di copertina

Coronavirus, l’immunità di gregge farà fermare il contagio? Lo studio: “Bisognerà mettere in conto altri morti”

L’epidemia non si fermerebbe all’improvviso: questa è la teoria di due studiosi, Carl T. Bergstrom (professore di biologia all’Università di Washington) e Natalie Dean (assistente di biostatistica presso l’Università della Florida) che provano a spiegare cosa significa immunità di gregge, quella condizione che si realizza quando ormai la popolazione ha raggiunto una percentuale di immunità (in genere grazie a un vaccino) a una malattia e, con la sua presenza, protegge quella quota di soggetti ancora suscettibili. Questo è possibile perché l’alta prevalenza di persone immuni fa in modo che il tasso di contagio di un virus diminuisca sotto il valore di RO uguale a 1.

Ma i due esperti americani, intervistati sul New York Times, hanno provato a spiegare per ipotesi cosa succederebbe se cercassimo di raggiungere un’immunità di gregge senza lockdown e senza seguire le distanze di sicurezza. Ma, quello che è ancora più importante secondo gli studiosi e che in parte molti non hanno capito, è che l’epidemia non si fermerà una volta raggiunta questa soglia, anzi, i contagi aumenteranno e anche per diverso tempo. Perché?

Coronavirus, immunità di gregge: cosa significa raggiungere la soglia e cosa accade dopo

Partiamo dai numeri: per il Coronavirus, la soglia della popolazione che dovrebbe guarire per immunità di gregge è stimata per il 66%, quasi due terzi. Un numero così elevato di persone contagiate, pur supponendo che gli anticorpi che tali soggetti sviluppano siano di lunga durata (e anche questo non è un dato certo), potrebbe significare un numero elevato di morti. È da considerare che al momento le stime di letalità per il Coronavirus sono pari al 0,5%. Quando il virus raggiunge la soglia di immunità non scompare nel nulla, diminuisce però il raggio di diffusione in un contesto dove non si parla più di misure di distanziamento sociale.

Raggiunta la soglia di immuni, ogni persona di conseguenza infetterà meno di un’altra persona (Ro inferiore a 1). Questo significa che non potrà scatenarsi un’altra epidemia, ma quella già in atto continuerà la sua diffusione ancora per un po’, prima di esaurirsi del tutto. È importante precisare che se la pandemia fosse incontrollata, potrebbe continuare per mesi anche dopo il raggiungimento dell’immunità di gregge.

Secondo gli esperti: “Ora è troppo presto per arrenderci al fatto che la stragrande maggioranza della popolazione mondiale sarà infettata. Dovremmo essere troppo sicuri della nostra capacità di gestire i focolai nascenti e non c’è nulla di rapido o indolore nel raggiungere l’immunità di gregge senza contare su un vaccino”.

Leggi anche:

1. Il sindaco di Gussago (Brescia): “La Lombardia non lo dice ma mi viene il sospetto che ci stia facendo raggiungere l’immunità di gregge”/ 2. L’immunità di gregge può funzionare in Italia? Burioni fa chiarezza: “Ecco come stanno le cose”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Cronaca / Il premio Nobel per la Medicina va agli americani Julius e Patapoutian per le loro scoperte sui recettori del tatto
Scienza / Azienda americana promette di ripopolare la Siberia di mammut
Scienza / Rinoceronti volanti e orgasmi che sbloccano il naso: chi ha vinto gli Ig Nobel, i premi per gli studi più bizzarri
Scienza / I trapianti di organi crollati del 30% a causa della pandemia
Scienza / L’inquinamento atmosferico aumenta il rischio di sviluppare gravi forme di malattie mentali: lo studio