Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Batteri delle feci sono stati trovati nel ghiaccio di note catene di caffé nel Regno Unito

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Un'inchiesta della Bbc ha rilevato la presenza di microrganismi nelle bevande che secondo gli esperti possono provocare malattie per gli esseri umani

Un’indagine della Bbc ha rivelato che il ghiaccio utilizzato in tre importanti catene di caffé del Regno Unito contiene vari livelli di batteri provenienti dalle feci. Alcuni campioni prelevati da Costa Coffee, Starbucks e Caffé Nero contengono livelli di batteri ritenuti “preoccupanti” dagli esperti.

In particolare, sette campioni di ghiaccio su dieci della catena Costa erano contaminati da batteri trovati nelle feci, mentre da Starbucks e Caffé Nero, tre campioni sui dieci testati contenevano i batteri noti come coliformi fecali.

“Questi batteri non dovrebbero essere presenti del tutto – non importa il numero significativo riscontrato”, ha spiegato l’esperto Tony Lewis del Chartered Institute of Environmental Health alla Bbc.

– LEGGI ANCHE: Starbucks vuole assumere oltre duemila rifugiati in Europa

Lewis ha spiegato che si tratta di microrganismi “opportunisti patogeni”, generalmente poco pericolosi, che possono però essere portatori di malattie per l’essere umano in caso di deficit immunitari.

L’inchiesta ha analizzato anche la pulizia di tavoli, vassoi e sgabelli presso 30 sedi diverse dei tre caffé.

L’acqua che forma i cubetti di ghiaccio spesso viene contaminata dal maneggiamento umano e dalla scarsa pulizia delle macchine che producono il ghiaccio.

Le tre catene interessate hanno fatto sapere di aver preso provvedimenti.

Costa ha dichiarato di aver aggiornato le proprie linee guida per la gestione del ghiaccio e di voler introdurre nuove attrezzature per il deposito del ghiaccio. Mentre Starbucks e Caffé Nero hanno entrambe aperto una verifica interna sulle rivelazioni del network britannico.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I Paesi Baltici annunciano un’area di difesa comune, Grigore-Kalev Stoicescu a TPI: “Siamo pronti a difenderci dalla Russia”
Esteri / Due anni di guerra e un’America sempre più lontana: l’Europa è al bivio
Esteri / Biden: “Putin è un figlio di put**na e Trump è di una razza diversa”. Il Cremlino: “Modi da cowboy”
Ti potrebbe interessare
Esteri / I Paesi Baltici annunciano un’area di difesa comune, Grigore-Kalev Stoicescu a TPI: “Siamo pronti a difenderci dalla Russia”
Esteri / Due anni di guerra e un’America sempre più lontana: l’Europa è al bivio
Esteri / Biden: “Putin è un figlio di put**na e Trump è di una razza diversa”. Il Cremlino: “Modi da cowboy”
Esteri / Los Angeles, minaccia la polizia con una forchetta di plastica: ucciso
Esteri / Israele, il ministro Gantz: "Primi segnali di un accordo sugli ostaggi". Houthi "vietano" il Mar Rosso a navi di Israele, Regno Unito e Usa
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Usa all'Aia: "L'attacco del 7 ottobre dimostra esigenze di sicurezza di Israele". Knesset vota contro creazione "unilaterale" Stato palestinese