Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Vaccini, Salvini risponde a Draghi: “Germania e Gran Bretagna invitano a morire?”

Immagine di copertina

“Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire?”. Risponde così il leader della Lega, Matteo Salvini, al presidente del Consiglio Mario Draghi che, nel corso della conferenza stampa odierna in cui ha presentato le nuove misure anti-Covid, aveva detto che qualunque “appello a non vaccinarsi è un appello a morire o a far morire”.

Il premier aveva così risposto a una domanda della stampa circa le dichiarazioni del segretario del Carroccio, che pochi giorni fa a Jesolo aveva detto: “Non sono no vax, ma non voglio mio figlio di 18 anni inseguito da una siringa”.

“L’obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani, la loro salute, il loro lavoro, la loro libertà”, ha ribadito oggi Salvini, sottolineando ancora la propria contrarietà a obblighi e divieti troppo stringenti. “Fondamentale mettere in sicurezza gli anziani, i nostri genitori e i nostri nonni, senza penalizzare, rinchiudere o multare i figli e i nipoti“.

“Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no”, ha chiosato il segretario della Lega. “Anche oggi in Italia, come nei giorni passati, il numero di ricoverati in terapia intensiva è sotto controllo, 158 (col 98 per cento dei letti vuoti) a fronte dei 385 di un mese fa”. “Bene, avanti così”, ha concluso Salvini. “Gli italiani, come sempre, si stanno dimostrando un grande popolo, e per loro come per me il principio guida è uno: la Libertà”.

Le frizioni tra il presidente del Consiglio e il leader della Lega sono il sintomo dei malumori generati nel Carroccio dall’estensione del Green pass obbligatorio per accedere a tutti i luoghi in cui si rischia l’assembramento, come bar e ristoranti al chiuso (ma solo al tavolo), teatricinemastadipalestrecentri sportiviconcerticonvegni e locali di intrattenimento spettacolo.

Nonostante l’esultanza del Carroccio per alcune richieste accolte dalla Cabina di regia del premier e dal Consiglio dei ministri, la Lega si era infatti sempre detta contraria a ulteriori restrizioni, come quelle previste dal nuovo decreto Covid.

Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Politica / Milano, Gino Strada sul candidato sindaco con la pistola: “Arma in ospedale? Chiamerei guardia psichiatrica”
Politica / Rai, il centrodestra diviso ha consegnato Viale Mazzini al Pd: ora Draghi è costretto a mediare
Politica / Mille euro di bonus vacanze per chi si vaccina: la proposta di un deputato di Forza Italia
Politica / L’ex sottosegretario di Prodi in piazza contro il Green Pass: “Sono complottologo”
Politica / Brunetta: “Vorrei il vaccino obbligatorio per i dipendenti pubblici”
Politica / A settembre si rischia ancora la Dad: dai vaccini ai trasporti, i nodi irrisolti. "È già tardi"
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”