Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Taglio Irpef, più soldi ai dirigenti, meno agli operai: ecco come la riforma fiscale premia i redditi più alti

Immagine di copertina

La riforma fiscale porterà 368 euro in più all’anno in busta paga ai dirigenti, 266 agli impiegati e 162 agli operai. La riduzione media del prelievo sarà di 264 euro l’anno, ma sarà maggiore per i redditi medio-alti. Questi risparmieranno in totale 765 euro.

lL’Ufficio Parlamentare di Bilancio ha fornito i numeri dell’impatto del taglio dell’Irpef. Nello studio viene calcolato l’impatto sui contribuenti reali e viene certificato che la riforma fiscale porterà a una riduzione media del prelievo per 27,8 milioni di contribuenti pari a 264 euro l’anno. Ma sarà maggiore per i redditi medio alti (quelli tra 42 e 54mila euro): 765 euro.

Il 34% della popolazione non avrà vantaggi né svantaggi. Qualcuno subirà anche un incremento d’imposta nonostante la clausola di salvaguardia per i redditi bassi: 372 mila persone perderanno 188 euro l’anno. Se sul reddito imponibile si calcolano le imposte e su quello complessivo le detrazioni, infatti, un contribuente che ha solo redditi da lavoro o da pensione guadagnerà. Chi ha altri redditi come quelli derivati da cedolare secca potrebbe non farlo.

Famiglie

Il 20% delle famiglie più povere è sostanzialmente escluso dai benefici per effetto dell’incapienza fiscale. La metà dei nuclei in condizione economica meno favorevole beneficerà di circa un quarto delle risorse complessive (circa 1,9 miliardi), mentre il 10% più ricco di più di un quinto delle risorse (1,6 miliardi). Un quarto delle famiglie in condizione economica meno favorevole è di fatto escluso dall’ambito di applicazione dell’Irpef a causa dell’elevato livello dei redditi minimi imponibili.

Ti potrebbe interessare
Politica / RETROSCENA TPI – Berlusconi sente Salvini e Casini: svolta sul Quirinale vicina
Politica / La telefonata tra Berlusconi e Boschi: “Vorrei essere più giovane per poterla corteggiare”
Politica / Quirinale, Letta avvisa: “Candidare la Casellati è il modo più diretto per far saltare tutto”
Ti potrebbe interessare
Politica / RETROSCENA TPI – Berlusconi sente Salvini e Casini: svolta sul Quirinale vicina
Politica / La telefonata tra Berlusconi e Boschi: “Vorrei essere più giovane per poterla corteggiare”
Politica / Quirinale, Letta avvisa: “Candidare la Casellati è il modo più diretto per far saltare tutto”
Politica / Di Maio: “Se il centrodestra propone un nome divisivo si spacca la maggioranza”
Politica / Chi è Guido Crosetto, il candidato votato da Fratelli d’Italia per il Quirinale
Politica / Renzi: “Il Senato in cambio dei voti alla Casellati? Non faccio scambi. Casini e Draghi restano le scelte migliori”
Politica / La deputata no vax Sara Cunial denuncia Roberto Fico: “Mi impediscono di votare per il Capo dello Stato”
Politica / Salvini spinge la candidatura di Casellati: “Se uno la chiama penso sia a disposizione”
Politica / Quirinale, Salvini: “Casellati non ha bisogno di essere candidata”
Politica / Quirinale, Letta al centrodestra: “Chiudiamoci in una stanza a pane e acqua per trovare una soluzione”