Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Sfida tra Pci e Msi (e il crollo della Dc): cosa accadrebbe se oggi si presentassero alle elezioni i partiti della Prima Repubblica

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 29 Nov. 2019 alle 09:59 Aggiornato il 29 Nov. 2019 alle 11:14
176
Immagine di copertina

Sfida Pci e Msi, Dc in calo: cosa accadrebbe se oggi si candidassero i partiti della Prima Repubblica

Un sondaggio “per nostalgici” effettuato da BiDiMedia nel mese di novembre ha chiesto ai cittadini che cosa avrebbero votato nell’ipotesi in cui si tenessero oggi le elezioni politiche del 1983.

“Il 1983 – spiegano i sondaggisti – è l’ultima tornata elettorale in cui non vi era ancora nessuno dei partiti attuali (almeno tra le formazioni maggiori: non consideriamo i partiti minori e quelli delle minoranze linguistiche)”. Il sondaggio vuole infatti indagare quali sarebbero le intenzioni di voto se oggi non vi fossero gli attuali partiti ma quelli del 1983 della Prima Repubblica. Un esperimento che ha prodotto interessanti risultati.

sondaggi 1983
Credits: BiDiMedia

Il primo partito sarebbe il Movimento sociale italiano (Msi), il Partito politico fondato dopoguerra per iniziativa di un gruppo di fascisti ed ex militanti nella Repubblica di Salò. Ad oggi vanterebbe il 19,6 per cento dei consensi. Nel 1983 l’Msi prese il 6,8 per cento. Il sondaggio rileva quindi un massiccio spostamento del’elettorato su posizioni di estrema destra.

Al secondo posto troviamo il Partito comunista italiano (Pci) che allora vantava una quota di consenso pari al 29,89 per cento e che oggi risulterebbe sceso al 18,9 per cento, pur rimanendo il secondo partito più votato. Voterebbero invece la Democrazia cristiana circa il 17,4 degli elettori, un tracollo di 15,5 punti rispetto al 32,9 per cento di allora.

Il partito socialista italiano (Psi) si attesterebbe invece al 12,5 per cento, una cifra molto simile a quella dell’83, quando i socialisti prendevano l’11,4 per cento. Crescono invece moltissimo i Radicali: con un 7 per cento dell’elettorato rispetto al 2,1 per cento di oltre 36 anni fa. In crescita anche i partiti di sinistra radicale come Democrazia proletaria che oggi avrebbe preso quasi il 5 per cento.

I liberali del Pli otterrebbero invece il 6 per cento, con un aumento di oltre tre punti rispetto alle elezioni dei primi anni ’80. In calo invece il Partito repubblicano italiano che riuscirebbe a ottenere solo il 4,6 per cento (-0,4).

sondaggi 1983 prima repubblica
Risultati delle consultazioni del 1983

Sondaggi politici elettorali oggi 29 novembre 2019: calano sia Lega che Pd

176
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.