Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Senatori dal M5s alla Lega, quando Salvini diceva: “Fuori dalle p***e chi cambia partito come Verdini”

Senatori M5s-Lega, Salvini nel 2016: “Fuori dalle p***e chi cambia partito”

La scorsa settimana tre senatori (Francesco Urraro, Ugo Grassi e Stefano Lucidi) hanno lasciato il gruppo parlamentare del M5s per spostarsi alla Lega, con somma gioia di Matteo Salvini, che si è affrettato ad accoglierli dando loro il benvenuto: “Porte aperte per chi, con coerenza, competenza e serietà, ha idee positive per l’Italia e non è succube del Pd”, ha dichiarato il leader leghista.

Eppure, solo tre anni fa, Salvini aveva un’idea decisamente opposta riguardo ai cambi di casacca in Parlamento. E la esponeva con chiarezza sul palco a Cervia, in Emilia-Romagna, nel corso della festa dell’allora “Lega Nord”. Era il 2 agosto del 2016 e Salvini si trovava nella città emiliana insieme a Daniela Santanchè, Raffaele Fitto e Ignazio La Russa. 

“Se vieni eletto in Parlamento con quel partito e poi cambi partito – urlava il segretario del Carroccio sul palco – te ne vai a casa e ti togli dalle p***e e molli la poltrona! Basta con questa cosa del vincolo di mandato e con i ‘sono autonomo e indipendente’. Sennò poi ti trovi gli Scilipoti e i Verdini”.

Cosa più curiosa, poi, è che nel criticare la tendenza al cambio di partito di alcuni parlamentari Salvini prende – come esempio negativo – quello di Denis Verdini, considerato un simbolo per antonomasia del trasformismo politico e parlamentare. Peccato che lo stesso Verdini qualche anno dopo (e ancora oggi) sarebbe diventato il “suocero” del leader della Lega, felicemente fidanzato con la figlia Francesca…

Leggi anche:
Salvini minaccia la querela a Di Maio: “Se continua a parlare di mercato delle vacche, sarò costretto”
Uno dei senatori M5S passati alla Lega è lo stesso che scrisse le norme contro il cambio di casacca
Salvini indagato e in calo nei sondaggi: la mossa per recuperare consensi
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Politica / Quirinale, incontro Toti-Renzi: se Berlusconi esce di scena, pronti a unire le forze
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / Da Berlusconi a Draghi passando per il Mattarella bis: ecco chi sono i papabili per il Quirinale
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Dalla minaccia Berlusconi alla svolta presidenzialista di Draghi: il Quirinale può cambiare i destini dell’Italia