Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

“Le sardine infilatevele nel c***”: l’insulto del direttore generale di Aler lombardo scatena la polemica politica

Di Donato De Sena
Pubblicato il 27 Nov. 2019 alle 21:10 Aggiornato il 28 Nov. 2019 alle 06:19
553
Immagine di copertina
Il popolo delle "sardine" in piazza Maggiore a Bologna, il 14 novembre

“Le sardine infilatevele nel c***”: l’insulto del direttore di Aler scatena la polemica

Un post su Facebook con insulto al movimento delle sardine ha scatenato la polemica politica. “Le sardine infilatevele nel c…”, evidentemente quello degli imbecilli è un gene”, sono le parole usate da Corrado Della Torre, direttore generale di Aler Brescia-Mantova-Cremona in quota Lega. Aler è un’azienda azienda pubblica per l’edilizia residenziale (Azienda lombarda edilizia residenziale Milano). Della Torre ha poi accostato le foto di Mattia Sartori, leader del movimento delle sardine, e di Luka Mesec, del partito sloveno ‘Levica’, scrivendo: “Evidentemente quello degli imbecilli è un gene”.

“Sono dichiarazioni becere e vergognose, Della Torre ogni volta che parla rappresenta un ente regionale di primo piano, non può parlare come un odiatore qualsiasi”, ha dichiarato Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia. “Il movimento delle sardine – ha aggiunto – al di là di quello che esprime, va rispettato soprattutto da chi riveste ruoli di vertice nell’amministrazione di beni pubblici”.

Leggi anche:

“Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”

Sardine a Napoli, l’organizzatore a TPI: “Noi contro la violenza del messaggio di Salvini” | VIDEO

553
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.