Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:22
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

“Brogli contro il M5S nel voto in Sardegna”: la nuova bufala virale del troll Saolini

Immagine di copertina
Crediti: Facebook

SAOLINI DENUNCIA BROGLI M5S – Tempo fa, il nome di Gian Marco Saolini è rimbalzato tra le pagine web per le accuse mosse al Festival di Sanremo 2019. Adesso, arriva la sua denuncia per presunti brogli elettorali riguardo le elezioni regionali in Sardegna.

Saolini è un personaggio a metà tra satira e fake news, pubblica video-denuncia riguardo eventi di grande attualità per il nostro paese e in molti non comprendono quello che si nasconde dietro le sue parole.

L’ultima accusa di Saolini riguarda le elezioni in Sardegna e arriva tramite un video (pubblicato su Facebook) che è diventato subito virale.
LEGGI ANCHE: L’intervista di TPI a Gian Marco Saolini

Un annuncio diretto a tutti gli italiani. “Quello che sta accadendo in Sardegna è gravissimo. Sono stato chiamato come scrutinatore per le elezioni, stanno annullando tutti i voti al Movimento 5 stelle. Ogni volta che apriamo una scheda e c’è il voto per il Movimento 5 stelle, gli altri fanno una X sulla scheda per rendere il voto nullo”.

Saolini denuncia brogli M5s | Le dichiarazioni

“Ho fatto presente questa cosa e mi hanno chiesto di uscire. Stanno continuando a fare gli scrutini senza di me. Questo sta avvenendo da ore e, se sta accadendo qui, probabilmente lo stanno facendo in tutte le altre sedi in tutta la Sardegna”, ha continuato Gian Marco Saolini con voce concitata e sguardo determinato.

“Mi hanno detto di stare zitto ma io zitto non ci sto, perché tutti devono sapere che cosa sta accadendo ai danni del Movimento 5 stelle”, ha così concluso drasticamente Saolini.

Le operazioni di voto in Sardegna – invece – si sono svolte regolarmente, nonostante lo scrutinio sia proseguito a rilento, ma questo a causa della nuova legge elettorale introdotta sull’isola.

Le denunce di Saolini hanno preso piede anche in seguito al Festival di Sanremo 2019: in quella circostanza, l’autore di video-bufale aveva mosso le critiche contro la vittoria di Mahmood. Spacciandosi per uno dei giurati alla kermesse canora, Saolini aveva dichiarato di essere stato costretto a votare Mahmood per lanciare un messaggio all’Italia. Una bufala che, come nella maggior parte dei casi, in molti hanno spacciato per notizia vera.

La stessa cosa si è replicata con il video-denuncia riguardo le elezioni in Sardegna. Ma una bufala resta pur sempre una bufala.

Ti potrebbe interessare
Politica / Minacce alla libraia che si è rifiutata di vendere la biografia di Giorgia Meloni: ora è sotto protezione
Politica / Toninelli si vaccina e attacca Figliuolo. Critiche sui social
Politica / Torino, flop alle primarie del centrosinistra: meno di 12mila ai gazebo. Vince il dem Stefano Lo Russo
Ti potrebbe interessare
Politica / Minacce alla libraia che si è rifiutata di vendere la biografia di Giorgia Meloni: ora è sotto protezione
Politica / Toninelli si vaccina e attacca Figliuolo. Critiche sui social
Politica / Torino, flop alle primarie del centrosinistra: meno di 12mila ai gazebo. Vince il dem Stefano Lo Russo
Politica / Il nuovo M5S di Conte: segreteria coi nominati. Doppio mandato: deroga ai "meritevoli"
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait
Opinioni / Perdere a Roma per scaricare la sconfitta sulla Meloni: il piano di Salvini per riprendersi il centrodestra
Politica / Grillo incontra l'ambasciatore cinese in Italia. Atteso anche Conte, l'ex premier dà forfait
Opinioni / Benvenuti nell’era del populismo vaccinale: il Governo blocca (di nuovo) AstraZeneca ma non spiega perché
Opinioni / Se Poste Italiane si impossessa del titolo di prima del più importante quotidiano finanziario italiano