Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Quando Salvini cercava voti tra le donne che oggi definisce “fottutissime zingaracce”

Immagine di copertina

Quando Salvini cercava voti tra le donne che oggi definisce “zingaracce”

Quando i rom portano voti, allora non sono da “asfaltare”. È la doppia morale di Matteo Salvini, che nel 2018 in piena campagna elettorale in Molise si faceva fotografare con 3 donne rom, e oggi invoca la ruspa nei campi nomadi. Le ultime uscite di Matteo Salvini sono state ai limiti della violenza.

“Solo in Italia una che è agli arresti domiciliari, che vive in una casa abusiva in un campo rom abusivo, può minacciare di morte il ministro dell’Interno. Ma per i giornalisti il problema non è questa fottutissima zingara ma il ministro dell’Interno. Ma io vi do la mia parola che quella casa abusiva la radiamo al suolo”: sono le parole del vicepremier durante un comizio della Lega ad Arcore, in provincia di Monza.

E pochi giorni prima aveva detto: “Ma vi pare normale che una zingara a Milano dica “A Salvini andrebbe tirata una pallottola in testa”? Stai buona, zingaraccia, stai buona, che tra poco arriva la Ruspa”.

Sta girando molto sui social però una foto che immortala Matteo Salvini a Santa Croce di Magliano, in Molise, durante la campagna elettorale delle politiche 2018. In quel caso il vicepremier, alla ricerca di voti per le elezioni, non ha avuto il minimo problema a farsi selfie con le donne che oggi definisce “zingaracce”. Salvini a caccia di voti tra le donne “zingaracce” dunque?

Qui la foto:

Salvini cercava consensi prima delle elezioni, e non sembrava così impaurito dalle donne rom, quando queste rappresentavano un bacino elettorale

Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Politica / Le carte sull’inchiesta Open: il meglio tra chat, email e appunti dei renziani
Politica / A cena con Matteo? “Costa 20mila euro”
Politica / Chi paga Renzi? Bonifici per 2,6 milioni di euro da Arabia Saudita, Benetton e società di investimenti
Cronaca / Mattarella: “Violenza contro le donne è un fallimento della nostra società”
Politica / Nomine, affari e potere: il grande risiko delle poltrone nelle carte dell’inchiesta Open